Home / Notizie / Cronaca / Attacco Usa in Siria, colpita la base di Shayrat. Damasco: “Risponderemo all’aggressione”

Attacco Usa in Siria, colpita la base di Shayrat. Damasco: “Risponderemo all’aggressione”

È partito nella notte l’attacco da parte degli Stati Uniti effettuato con 59 missili Tomahawk, lanciati da alcune navi Usa che si trovavano nel Mediterraneo, e che ha avuto come obiettivo la base dalla quale sarebbero partiti i raid con armi chimiche dello scorso martedì 4 aprile (con un bilancio di almeno 86 morti, tra i quali 30 bambini): si tratta della base militare di Shayrat, nella provincia di Homs. Un attacco “spericolato e irresponsabile”, secondo il presidente siriano Bashar al Assad, mentre il suo consigliere politico, Buthayna Shaaban, avrebbe commentato l’attacco affermando che “la Siria e i suoi alleati risponderanno in maniera appropriata a questa aggressione”.

Dura anche la reazione del presidente della Russia Vladimir Putin, che avrebbe accusato Washington di aver compiuto una “aggressione contro uno Stato sovrano”, con conseguenze sulle relazioni Usa-Russia. Il premier italiano Gentiloni, definendo l’attacco un’azione che rimarrà”limitata”, avrebbe auspicato il comune impegno nella ripresa tra i negoziati con Onu e Russia, affermando però “chi fa uso di armi chimiche non può contare su attenuanti”.

Potrebbe interessarti

Allergie ai gatti? Un nuovo cibo per gli amici felini potrebbe ridurre la risposta allergica

Potrebbero presto tirare un sospiro di sollievo gli amanti dei gatti che, loro malgrado, hanno …