Home / Notizie / Cronaca / Cadeo. Colpi d’arma da fuoco in un locale affollato. Arrestato 20enne
pistola

Cadeo. Colpi d’arma da fuoco in un locale affollato. Arrestato 20enne

Cadeo (Piacenza). Dovrà rispondere delle accuse di esplosioni e porto abusivo di arma da fuoco, esplosioni pericolose, ricettazione, danneggiamento aggravato, detenzione abusiva di munizioni, appropriazione indebita, minaccia aggravata, maltrattamenti, e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio il 20enne di Cadeo arrestato in seguito ad indagini da parte dei carabinieri del nucleo operativo di Fiorenzuola e della stazione di Carpaneto. I fatti risalirebbero allo scorso 4 gennaio, quando, intorno alle 22:25, erano stati esplosi due colpi di pistola fuori da un bar di Cadeo, ed uno diretto all’interno, proprio mentre nel locale si trovavano 16 persone.

Il colpo fortunatamente non aveva raggiunto a nessuno, conficcandosi contro un paravento. I militari avrebbero effettuato accertamenti sui filmati delle telecamere di sorveglianza, e quindi perquisizioni nei confronti di quattro giovani di Cadeo e Fiorenzuola, incluso il 20enne, nell’abitazione del quale sarebbero state ritrovate una scatola di cartucce, carte di credito rubate, ed attrezzi asportati dal luogo di lavoro. Sequestrati anche i cellulari dei giovani, mentre l’arma non sarebbe stata ritrovata.

Nel frattempo sarebbe emerso che la convivente del giovane, una 19enne, si sarebbe rivolta ai carabinieri di Carpaneto a causa di maltrattamenti subiti e di minacce, anche nei confronti dei suoi famigliari. Il 20enne, secondo quanto sarebbe stato raccontato dalla ragazza, avrebbe inoltre esploso un colpo d’arma da fuoco verso di lei, tanto vicino alla testa da farle sentire il sibilo del proiettile vicino all’orecchio. Sarebbero poi emersi fatti legati al consumo ed alla cessione di sostanze stupefacenti, un selfie scattato dal 20enne con una pistola, ed alcune conversazioni in chat che riporterebbero riferimenti a quanto accaduto a Cadeo: “la prossima volta con un Kalashnikov”, avrebbe riportato uno dei messaggi. Per il giovane è stata così emessa la custodia cautelare in carcere, mentre le indagini proseguono.

Potrebbe interessarti

vigili

Anziano messo in salvo da carabinieri e vigili dopo una notte passata nel fango

Piacenza. Fortunatamente si è conclusa per il meglio la disavventura di un anziano residente a …