Home / Notizie / Cronaca / Clonato assegno da 13mila euro. Due denunce per la finta vendita di Bmw online
assegno

Clonato assegno da 13mila euro. Due denunce per la finta vendita di Bmw online

Piacenza. Sono due le persone denunciate in seguito alle indagini del comando provinciale di Piacenza della Guardia di Finanza a proposito di una falsa vendita di automobili online: si tratterebbe di un 40enne venezuelano residente nel bergamasco ed una 30enne residente nel napoletano. I fatti risalgono al dicembre del 2016, quando un giovane albanese residente a Piacenza avrebbe contattato il numero trovato nell’inserzione per la vendita di una Bmw 320 Xdrive coupé su un sito internet.

Il giovane si sarebbe così accordato con l’inserzionista per un pagamento di 14mila euro, divisi in 100 euro da accreditare come acconto su una carta poste-pay, 13mila euro da pagare tramite assegno circolare (assegnato però ad un nominativo inesistente) e 900 euro in contanti pagati alla consegna del mezzo. Dopo avere incassato i primi 100 euro, il venditore avrebbe tuttavia richiesto una foto dell’assegno circolare “per tutelarsi da truffe” verificandone l’autenticità presso la sua banca.

Il truffatore, grazie alla foto, sarebbe così riuscito a riprodure l’assegno, modificando il nome dell’intestatario, ed incassando i 13mila euro. Dopo diversi temporeggiamenti, il giovane vittima della truffa avrebbe tentato di rinunciare all’acquisto, ma al suo tentativo di rendere l’assegno alla banca si sarebbe visto rifiutare l’accredito dell’importo, in quanto risultava già incassato; nel frattempo il truffatore si era reso irreperibile. In seguito a indagini, tuttavia, è stato possibile risalire al presunto ideatore della truffa ed alla presunta beneficiaria dell’assegno, che sono stati denunciati a piede libero con le accuse di truffa e ricettazione.

Potrebbe interessarti

kosmo-gam-team

Pallanuoto, il week end della KOSMO TRS

Il week end della Kosmo TRS inizia nel migliore dei modi con una larga vittoria …