Home / Notizie / Cronaca / Terrorismo. 9 anni di reclusione a Fatima, la prima foreign fighter italiana
tribunale

Terrorismo. 9 anni di reclusione a Fatima, la prima foreign fighter italiana

È di 9 anni di reclusione la condanna decisa dalla Corte d’Assise di Milano per la 29enne Maria Giulia “Fatima” Sergio, considerata la prima foreign fighter italiana. Con lei condannati anche il padre Sergio Sergio, a 4 anni, ed il marito di origini albanesi Aldo Kobuzi, a 10 anni; la 29enne da oltre due anni si troverebbe in Siria, a combattere con l’Isis, e si tratterebbe del primo caso in Italia in cui è stata emessa una sentenza contro un foreign fighter ancora in zona di guerra.

Secondo quanto diffuso dalla difesa, il padre della giovane “non vuole più avere niente a che fare con lei”, nè con l’altra figlia, Marianna, anche lei condannata negli scorsi mesi, ed avrebbe interrotto i rapporti con loro. Secondo la linea difensiva, infatti, l’uomo “non voleva andare in Siria per combattere”, ma “voleva solo tenere unita la famiglia”, tanto che Marianna Sergio, in una lettera, avrebbe scritto “ci hai sempre ingannato, hai fatto finta di essere un musulmano e ne risponderai davanti a Dio”.

Potrebbe interessarti

inquinamento

Pm10 sopra i limiti per il decimo giorno consecutivo. Scattano i provvedimenti di secondo livello

Piacenza. A causa del decimo sforamento consecutivo dei valori di Pm10 sul territorio Piacentino, scatteranno …