Home / Notizie / Tragedia Chapecoense, l’Atletico Nacional propone la Copa Sudamericana alla memoria
Chapecoense, tragedia aerea alla vigilia della Copa Sudamericana

Tragedia Chapecoense, l’Atletico Nacional propone la Copa Sudamericana alla memoria

La tragedia… e la proposta. L’aereo – un RJ-85 della compagnia Lamia con cui qualche tempo fa aveva volato anche la Nazionale argentina – che trasportava i giocatori della Chapecoense, squadra di Serie A brasiliana che si stava recando in Colombia per giocare la finale di Copa Sudamericana, a causa di “problemi elettrici” si è schiantato nella notte mentre si stava avvicinando all’aeroporto Cordoba di Medellin alle 10 ora locale, le 4 in Italia; tra i 77 passeggeri (tra cui 48 tesserati del club, 21 giornalisti e 9 membri dell’equipaggio) solo 5 sarebbero i sopravvissuti per una tragedia che in molti hanno già paragonato a quelle del Grande Torino nel 1949 e del Manchester United nel 1958.

Oltre ai messaggi di solidarietà da tutto il mondo dello sport, un’iniziativa lodevole e molto significativa è arrivata da quelli che avrebbero dovuto essere i rivali dei brasiliani nella finalissima della corrispondente della nostra Europa League. I colombiani dell’Atletico Nacional avrebbero infatti chiesto alla Federazione sudamericana di assegnare la coppa alla Chapecoense: una decisione confermata informalmente e avallata dalla dirigenza e dall’intera rosa della squadra. L’Atletico Nacional stava inseguendo una clamorosa doppietta in questo 2016, dopo essersi già laureato campione della Copa Libertadores, la nostra Champions League; a differenza di quanto accade in Europa, in Sudamerica le squadre possono infatti partecipare ad entrambe le competizioni. Di fronte alla tragedia, però, i titoli sportivi passano in secondo piano: da qui il nobile gesto del club colombiano, per la “favola Chape” che non esiste più.

Potrebbe interessarti

Allontanato dal locale, poi gli sputi ai poliziotti. Denunciato

Piacenza. Dovrà rispondere delle accuse di resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale un 23enne marocchino, …