Home / Notizie / Cronaca / Vaccini obbligatori per gli asili nido in Emilia Romagna. Approvata la legge

Vaccini obbligatori per gli asili nido in Emilia Romagna. Approvata la legge

L’Emilia-Romagna è la prima Regione italiana a richiedere la vaccinazione dei bambini per permetterne la frequentazione degli asili nido: lo prevede il progetto di legge della Giunta regionale di riforma dei servizi educativi per la prima infanzia, approvato proprio oggi dall’Assemblea Legislativa, e che impone come requisito per l’accesso ai servizi 0-3 anni “l’avere assolto gli obblighi vaccinali prescritti dalla normativa vigente”, ovvero vaccini antipolio, antidifterica, antitetanica e antiepatite B. Per i genitori dei bambini non ancora vaccinati sarà possibile presentare il certificato entro il momento dell’accettazione della domanda di iscrizione, ovvero maggio o giugno 2017, a seconda del Comune di appartenenza.

La legge è stata approvata con 27 voti favorevoli (Pd); astenuti Sel, Ln, Fdi e Fi, contrario M5s con 5 no. “La nostra legge è a tutela della salute pubblica”, ha dichiarato il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, “cioè delle nostre comunità, e soprattutto dei bambini più deboli, quelli che per motivi di salute, immunodepressi o con gravi patologie croniche, non possono essere vaccinati e che sono quindi più esposti a contagi”. In Emilia-Romagna la percentuale di vaccinati è scesa sotto il livello consigliato (95%) nel 2014, raggiungendo il 94.5%, per poi scendere ulteriormente nel 2015, raggiungendo il 93.4%.

Potrebbe interessarti

Scomparsa dopo essere uscita per andare al lavoro. In corso le ricerche di una 47enne

Piacenza. Si sarebbe dovuta presentare sul posto di lavoro al supermercato Gigante di San Nicolò, …