Premier League, è sempre Mourinho vs Wenger

José Mourinho vs Arsène Wenger… non finisce mai. Alla vigilia di una dei match più attesi di Premier League, e dopo gli scontri dialettici – e non solo, vedi il video a corredo dell’articolo – del passato, al contrario del tecnico francese il collega portoghese ha infiammato la sfida attraverso la conferenza stampa: “Wenger riceve sempre il rispetto, io no, nonostante abbia vinto tanto. In Premier League, la nostra è la sfida tra i manager con i risultati migliori da quando Sir Alex Ferguson non c’è più. Stiamo parlando di sei o sette titoli, significa che meritiamo rispetto. Il mio ultimo titolo risale a diciotto mesi, non diciotto anni, fa, ma non percepisco rispetto nei miei confronti”.

Mourinho, a cui l’Arsenal del ‘nemico’ fa visita da meglio piazzato in classifica, si è detto felice di essere al Manchester United: “Ho ottimi risultati: ho vinto nove campionati e voglio la quarta Premier. E’ semplice, sono al club in cui voglio essere“. Ma è Wenger il chiodo fisso (o meglio uno dei) di Mou: “I miei risultati contro Wenger non sono importanti. Non gioco io contro altri allenatori, è la mia squadra che gioca contro le squadre di altri tecnici. Ogni partita è una cosa a se, isolata da ciò che è successo prima e ciò che succederà dopo. Non parlo di risultati individuali. I risultati di un allenatore dipendono da quelli della squadra”. E allora, che vinca semplicemente la squadra migliore.

Potrebbe interessarti

Allontanato dal locale, poi gli sputi ai poliziotti. Denunciato

Piacenza. Dovrà rispondere delle accuse di resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale un 23enne marocchino, …