Home / Notizie / Amara sconfitta nel debutto al PalaBanca per l’UCC Assigeco Piacenza
assigeco-piacenza

Amara sconfitta nel debutto al PalaBanca per l’UCC Assigeco Piacenza

UCC ASSIGECO PIACENZA – GSA APU UDINE 59-69

Parziali: 18-14, 14-21, 21-17, 6-17

Piacenza: De Nicolao 4, Jones 8, Raspino 10, Infante 15, Persico 1, Rossato 5, Brigato ne, Livelli ne, Gaadoudi ne, Zucchi ne; Hasbrouck 11; Borsato 5. All. Andreazza.

Udine: Diop ne, Castelli 9, Okoye 25, Zacchetti 8, Truccolo, Nobile ne, Cuccarolo 2, Traini 11, Pinton 6, Ferrari, Vanuzzo 8. All. Lardo.

L’UCC Assigeco Piacenza debutta tra le mura amiche del PalaBanca di Piacenza contro Pallacanestro Udine. La bella coreografia del palazzetto piacentino apre la partita, con l’inno di Mameli a risuonare per il folto pubblico.
La partita inizia con i ragazzi di Andreazza che partono con il piede sull’acceleratore grazie alla tripla di Bobby Jones, uno dei più attesi in casa piacentina.
Pallacanestro Udine risponde per la rime con una tonante schiacciata di Okoye in tap-in.
Hasbrouck costringe coach Lardo a chiamare il primo time-out discrezionale a disposizione sul 7-2.

L’inerzia della gara rimane a favore di Piacenza, con i liberi di De Nicolao, Raspino e Jones che portano il risultato sul 14-4 al 5’.
Traini sblocca Udine al 7’ con una tripla, cui segue il canestro di Pinton per il -5 friulano al 7’. 14-9.
Jones realizza un altro 2/2 dalla lunetta, ma il controparziale di Udine è veemente e chiude il primo quarto sul 18-14 in favore di Piacenza.

Al rientro in campo Okoye (13 punti) è scatenato e, praticamente da solo, porta avanti Udine sul 22-25 di metà secondo quarto.
Udine continua a trovare il canestro con continuità scavando un piccolo gap (26-32).
La grinta di capitan Infante e il layup di Rossato consentono all’Assigeco di rimanere a contatto sul finire della seconda frazione di gioco (32-34).

Udine inizia il terzo quarto in controllo con il solito Okoye, ma è ancora Infante a suonare la carica per i biancorossoblu, strappando un rimbalzo di forza e realizzando il canestro che vale il nuovo -1 (39-40).
La tripla in transizione di Borsato sancisce il ritrovato vantaggio Assigeco sul 44-42.
Raspino con la tripla dell’angolo prova a lanciare l’allungo di Piacenza (49-44) ma è ancora Okoye a rispondere per i friulani.
Il fallo tecnico fischiato a Raspino e il canestro da sotto di Zacchetti riportano avanti Udine prima della tripla sulla sirena di Rossato per il 53-52.

Udine prova ancora a rifarsi sotto con il positivo Zacchetti sotto canestro ma è ancora uno scatenato Infante a guidare la rimonta piacentina, prima con una magia in penetrazione e poi con la tripla che manda in delirio il pubblico del PalaBanca (59-56).
Ancora Okoye e Vanuzzo con la conclusione dall’arco sanciscono l’ennesimo controsorpasso di Udine (59-61) quando si entra negli ultimi tre minuti dell’ultimo quarto.
A questo punto della partita l’attacco di Piacenza si spegne improvvisamente mentre dall’altra parte Okoye e Traini piantano gli ultimi chiodi nella bara dell’Assigeco.
Udine si impone al Palabanca con il punteggio finale di 59-69.

Si tratta della seconda sconfitta stagionale per l’UCC Assigeco Piacenza dopo il ko di Bologna con la Virtus. Il prossimo appuntamento sarà domenica 16 ottobre alle ore 18 a Verona contro la Tezenis Scaligera.

 

Fonte: uccassigecopiacenza.it

Potrebbe interessarti

NASA

Il satellite Fermi festeggia i suoi dieci anni di osservazioni nello spazio

Compie dieci anni il satellite Fermi, che nello scorso decennio ha osservato i lampi gamma …