Home / Notizie / Gossip / Codacons e Social contro Stefano Bettarini e Clemente Russo

Codacons e Social contro Stefano Bettarini e Clemente Russo

Gli hashtag #BettariniRussoFuoriGF e #iostoconsimona sono trend topic da ore. Dopo la notte di confessioni velenose e frasi di cui pentirsi, Stefano Bettarini e Clemente Russo sono nell’occhio del ciclone. Il Codacons è intervenuto direttamente, con un comunicato firmato dal presidente Carlo Rienzi che ha definito “inaccettabile che in un paese dove ogni giorno ci si indigna per atti di violenza sulle donne e per gravi episodi omofobici, possano andare in onda trasmissioni nelle quali emerge sessismo, maschilismo e omofobia”. “La messa in onda in diretta di affermazioni offensive per la figura delle donne e per gli omossessuali, senza alcun contraddittorio o censura, lancia messaggi pericolosissimi ai più giovani, che come noto emulano i comportamenti dei personaggi famosi visti in tv”.

Anche le voci più influenti sui social si sono fatte sentire. “Il Grande Fratello è un programma triste, squallido,” ha commentato Alessandra Crinzi, raccogliendo un fiume di like. “È un format superato, riciclato – quest’anno con dei vip che non si caca più manco Novella 2000 – e di certo non ci si può aspettare che proponga gli stessi contenuti di National Geographic, tutt’altro. Questa è la certezza; inutile ogni anno polemizzarci sopra. È certo però che dopo l’affermazione del pugile troglodita Clemente Russo – “se trovi una donna a letto con un altro uomo la devi lasciare lì, morta” – dovrebbe essere cancellato da ogni palinsesto interplanetario per non essere più mandato in onda”.

“La gravità di quello che è successo al Grande Fratello Vip l’avevo capita dopo dieci minuti, venerdì scorso,” scrive Alessandra Menzani dal suo blog Tremenza. “Non si tratta della solita polemicuccia, del solito friariello o di peti incontrollati, ma di un  fatto che coinvolge famiglie, matrimoni, figli”.

Simona Ventura, intanto, ha denunciato la coppia Bettarini-Russo. Lo riporta ANSA, spiegando che l’avvocato Alessandro Simeone è stato incaricato dalla Ventura di tutelare i suoi diritti e quelli dei suoi figli, “calpestati dalle dichiarazioni gravemente offensive rilasciate da due concorrenti del Grande Fratello Vip, evidentemente espressione del loro pensiero sul ruolo della donna e sulla famiglia. Clemente Russo verrà chiamato a rispondere di quanto commesso nelle sedi opportune; quanto a Stefano Bettarini, padre di due dei 3 figli di Simona Ventura, ogni commento appare superfluo”.

Potrebbe interessarti

Negramaro. Fuori pericolo il chitarrista Lele Spedicato: è cosciente e risponde a stimoli

Potrebbe lasciare entro breve tempo il reparto di Rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi (Lecce) per trasferirsi …