Home / Notizie / Cronaca / Terremoto. Amatrice distrutta. Ospedale inagibile e feriti in strada. A Rieti serve sangue

Terremoto. Amatrice distrutta. Ospedale inagibile e feriti in strada. A Rieti serve sangue

E’ allerta sanitaria dopo il terremoto che nelle prime ore di oggi ha devastato il centro Italia, colpendo in particolare le città di Amatrice, Arquata e Pescara del Tronto. Sui social network è partito l’appello dell’AVIS che chiede di donare sangue di tutti i gruppi presso l’ospedale di Rieti (portando carta d’identità e codice fiscale). L’ospedale Grifoni di Amatrice è stato gravemente colpito dal sisma. Interi reparti sono crollati e, portando i malati in strada, è stata ordinata la chiusura dell’edificio.

L’ospedale attivo più vicino ad Amatrice è quello di Rieti. “Ci sono stati molti crolli, la struttura è lesionata, ma i malati del mio reparto sono stati tutti messi in salvo dal personale”, ha dichiarato il dottor Fabrizio Di Biase ad ANSA. “Dalle notizie che abbiamo il paese intero è crollato”. Anche a Rieti molti feriti vengono curati direttamente in strada.

La Protezione Civile chiede di non utilizzare la Salaria per gli spostamenti, oggi, e di lasciare la strada libera per i mezzi di soccorso.

Potrebbe interessarti

Pieve di Pratolungo. Centauro cade dalla moto, soccorso in eliambulanza

Corte Brugnatella (Piacenza). Rimangono da accertare le cause dell’incidente avvenuto nel primo pomeriggio di domenica …