Home / Cinema / Water
Poster del film "Water"
© 2005 David Hamilton Productions − Tutti i diritti riservati.

Water

TITOLO ORIGINALE: WaterANNO: 2005GENERE: Dramma, Foreign, RomanceREGISTA: Deepa MehtaATTORI: Lisa Ray, Sarala, John Abraham, Seema Biswas, Waheeda Rehman, Raghuvir Yadav, Vinay Pathak, Rishma Malik, ManoramaTRAMA:Water è ambientato nel periodo del Raj Britannico ovvero dell'Impero indo-britannico, nell'anno 1938, quando l'India era ancora sotto il controllo coloniale della Gran Bretagna.Secondo la tradizione di quel tempo, dare in spose bambine e adolescenti a uomini più anziani era comune in alcune parti dell'India. Quando un uomo proveniente da una famiglia hindu ortodossa muore la sua giovane vedova viene obbligata a passare il resto della sua vita in un ashram per vedove per fare ammenda…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 8

8

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Water
ANNO: 2005
GENERE: Dramma, Foreign, Romance
REGISTA: Deepa Mehta
ATTORI: Lisa Ray, Sarala, John Abraham, Seema Biswas, Waheeda Rehman, Raghuvir Yadav, Vinay Pathak, Rishma Malik, Manorama

TRAMA:
Water è ambientato nel periodo del Raj Britannico ovvero dell’Impero indo-britannico, nell’anno 1938, quando l’India era ancora sotto il controllo coloniale della Gran Bretagna.Secondo la tradizione di quel tempo, dare in spose bambine e adolescenti a uomini più anziani era comune in alcune parti dell’India. Quando un uomo proveniente da una famiglia hindu ortodossa muore la sua giovane vedova viene obbligata a passare il resto della sua vita in un ashram per vedove per fare ammenda per i peccati commessi nella sua vita precedente, che si credono essere la causa della morte del marito.

DESCRIZIONE:
La storia è ambientata nel 1938 (il momento dell’ascesa del Mahatma Gandhi), ma ciò che racconta è ancora drammaticamente attuale: in India sono circa 34 milioni le vedove, e 12 milioni di esse sono ospitate da istituti come quelli mostrati nella pellicola. Tematiche scottanti, dunque, tanto che i fondamentalisti nel 2000 ne bruciarono il set e minacciarono di morte la regista e le attrici; ma anche un bellissimo film, sincero e commovente, ma anche patinato come si conviene al miglior cinema bollywoodiano.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …