Home / Cinema / Volevo solo Dormirle Addosso
Poster del film "Volevo solo Dormirle Addosso"
© 2004 − Tutti i diritti riservati.

Volevo solo Dormirle Addosso

TITOLO ORIGINALE: Volevo solo Dormirle AddossoANNO: 2004GENERE: DrammaREGISTA: Eugenio CappuccioATTORI: Giorgio Pasotti, Giuseppe Gandini, Elizabeth Fajuyigbe, Massimo Molea, Eleonora Mazzoni, Ninni Bruschetta, Cristiana Capotondi, Mariella Valentini, Jun IchikawaTRAMA:Marco Pressi, giovane formatore del personale di una multinazionale, si ritrova dinanzi a una sfida che accetta: deve riuscire, in un arco di tempo ridottissimo, a far uscire dalla produzione 25 dipendenti di vario livello senza creare tensioni visibili. Se ce la farà avrà un avanzamento e otterrà un cospicuo riconoscimento in denaro. In caso contrario lo attende un portasigarette. Da quel momento la vita di Pressi (già definito "il muerto", ovunque tranne…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 4

4

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Volevo solo Dormirle Addosso
ANNO: 2004
GENERE: Dramma
REGISTA: Eugenio Cappuccio
ATTORI: Giorgio Pasotti, Giuseppe Gandini, Elizabeth Fajuyigbe, Massimo Molea, Eleonora Mazzoni, Ninni Bruschetta, Cristiana Capotondi, Mariella Valentini, Jun Ichikawa

TRAMA:
Marco Pressi, giovane formatore del personale di una multinazionale, si ritrova dinanzi a una sfida che accetta: deve riuscire, in un arco di tempo ridottissimo, a far uscire dalla produzione 25 dipendenti di vario livello senza creare tensioni visibili. Se ce la farà avrà un avanzamento e otterrà un cospicuo riconoscimento in denaro. In caso contrario lo attende un portasigarette. Da quel momento la vita di Pressi (già definito “il muerto”, ovunque tranne che a letto, dalla fidanzata) cambia. Dovrà attrezzarsi per convincersi che lo slogan “People First” che caratterizza la sua azienda non è altro che falsità. Lui non può e non deve provare compassione per nessuno. Dopo Risorse umane e Mobbing (per non citare che due titoli) non era facile essere originali su un tema aspro e quantomai attuale come quello dei tagli dei posti di lavoro.

DESCRIZIONE:
Un tema molto attuale, quello della crisi del mondo del lavoro, scritto a quattro mani da Massimo Lolli e Alessandro Spinaci. Pasotti, dopo qualche incertezza iniziale, risulta ben calato nel suo ruolo; ma nonostante questo, la parte del film più incentrata sulla sua sfera affettiva risulta poco convincente facendo di questa pellicola un prodotto riuscito solo a met

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …