Home / Cinema / Universitari – Molto più che amici
Poster del film "Universitari - Molto più che amici"
© 2013 − Tutti i diritti riservati.

Universitari – Molto più che amici

TITOLO ORIGINALE: Universitari - Molto più che amiciANNO: 2013REGISTA: Federico MocciaATTORI: Primo Reggiani, Nadir Caselli, Simone Riccioni, Brice Martinet, Sara Cardinaletti, Maria Chiara Centorami, Enrico Silvestrin, Barbara De Rossi, Maurizio Mattioli, Amanda SandrelliTRAMA:Il romano Carlo, il palermitano Alessandro e l'iraniano Faraz sono studenti universitari che vivono insieme in un'ex clinica fatiscente e si ritrovano a condividere gli alloggi con tre studentesse: Giorgia, Francesca ed Emma. La convivenza si rivelerà burrascosa ma anche foriera di inattesi legami. Intorno ai sei ragazzi si muovono infatti docenti scorretti, amanti quarantenni, genitori esigenti o eternamente litigiosi, un microcosmo di adulti intenti a declinare le…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 2

2

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Universitari – Molto più che amici
ANNO: 2013
REGISTA: Federico Moccia
ATTORI: Primo Reggiani, Nadir Caselli, Simone Riccioni, Brice Martinet, Sara Cardinaletti, Maria Chiara Centorami, Enrico Silvestrin, Barbara De Rossi, Maurizio Mattioli, Amanda Sandrelli

TRAMA:
Il romano Carlo, il palermitano Alessandro e l’iraniano Faraz sono studenti universitari che vivono insieme in un’ex clinica fatiscente e si ritrovano a condividere gli alloggi con tre studentesse: Giorgia, Francesca ed Emma. La convivenza si rivelerà burrascosa ma anche foriera di inattesi legami. Intorno ai sei ragazzi si muovono infatti docenti scorretti, amanti quarantenni, genitori esigenti o eternamente litigiosi, un microcosmo di adulti intenti a declinare le loro responsabilità o, viceversa, fin troppo presenti. Dunque i giovani protagonisti finiscono per “fare famiglia” fra di loro.

DESCRIZIONE:
Questa volta il pretesto è l’università ma quale che sia la classe da loro frequentata, i giovani – in questo caso post-adolescenti – rappresentati da Moccia sono sempre i soliti: carini e un po’ superficiali, alle prese con piccoli ma per loro strazianti problemi. Superficiali come la ”realtà” che li circonda, fatta di cliché e di situazioni mille volte già viste; le quali si risolvono, ovviamente, con un doveroso quanto scontato happy end.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …