Home / Cinema / The hunted – La preda
Poster del film "The hunted - La preda"
© 2003 Paramount Pictures − Tutti i diritti riservati.

The hunted – La preda

TITOLO ORIGINALE: The HuntedANNO: 2003GENERE: Dramma, Azione, Thriller, CrimeREGISTA: William FriedkinPRODUTTORE: James Jacks, Ricardo MestresATTORI: Tommy Lee Jones, Benicio del Toro, Connie Nielsen, Leslie Stefanson, John FinnTRAMA:Un ex studente della scuola di guerra, che è stato uno dei migliori delle forze speciali, ora è impazzito e riempie di cadaveri il bosco in cui si è rifugiato. Il suo insegnante decide di dargli la caccia, di braccarlo come un animale per poterlo neutralizzare definitivamente. Una riflessione sulle conseguenze della guerra sull'uomo, un film che racconta del rimorso e della follia di esseri umani che, per motivi diversi e con modalità diverse,…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 4

4

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: The Hunted
ANNO: 2003
GENERE: Dramma, Azione, Thriller, Crime
REGISTA: William Friedkin
PRODUTTORE: James Jacks, Ricardo Mestres
ATTORI: Tommy Lee Jones, Benicio del Toro, Connie Nielsen, Leslie Stefanson, John Finn

TRAMA:
Un ex studente della scuola di guerra, che è stato uno dei migliori delle forze speciali, ora è impazzito e riempie di cadaveri il bosco in cui si è rifugiato. Il suo insegnante decide di dargli la caccia, di braccarlo come un animale per poterlo neutralizzare definitivamente. Una riflessione sulle conseguenze della guerra sull’uomo, un film che racconta del rimorso e della follia di esseri umani che, per motivi diversi e con modalità diverse, sono stati costretti, nel passato, a venire a patti con la violenza. La narrazione è spesso eccessiva e disarmonica, ma risulta efficace nel parlare del conflitto: di due paesi, di due uomini, di due modi di vedere. L’impostazione del racconto è manichea, ma serve al regista per dimostrare che la presa di coscienza (da parte di chi ha subìto o ha partecipato ad una guerra) necessariamente porta alla perdita di lucidità e di equilibrio, alla pazzia, appunto.

DESCRIZIONE:
Un film piuttosto deludente, sia come pellicola di puro intrattenimento (effetti speciali e montaggi poco curati) sia come contenuti (personaggi poco caratterizzati e spunti di approfondimento del tutto trascurati). Due bravi attori sprecati, insomma, anche se rimangono alcune belle scene di inseguimento.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …