Home / Cinema / Romanzo criminale
Poster del film "Romanzo criminale"
© 2005 Warner Bros. − Tutti i diritti riservati.

Romanzo criminale

TITOLO ORIGINALE: Romanzo criminaleANNO: 2005GENERE: DrammaREGISTA: Michele PlacidoATTORI: Stefano Accorsi, Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino, Claudio Santamaria, Riccardo Scamarcio, Anna Mouglalis, Jasmine Trinca, Toni Bertorelli, Toni Bertorelli, Toni Bertorelli, Toni Bertorelli, Franco Interlenghi, Donato Placido, Donato Placido, Donato PlacidoTRAMA:Gesta e misfatti della banda della Magliana.Roma, anni '70: il Libanese, il Freddo e il Dandi, tre giovani della piccola malavita romana, si uniscono per controllare il territorio. Dal sequestro del barone Rosellini al controllo del traffico dell'eroina, mettono in piedi una vera organizzazione criminale che ha la protezione della mafia e dei politici. L'unico che cerca di contrastare lo strapotere del…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 6

6

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Romanzo criminale
ANNO: 2005
GENERE: Dramma
REGISTA: Michele Placido
ATTORI: Stefano Accorsi, Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino, Claudio Santamaria, Riccardo Scamarcio, Anna Mouglalis, Jasmine Trinca, Toni Bertorelli, Toni Bertorelli, Toni Bertorelli, Toni Bertorelli, Franco Interlenghi, Donato Placido, Donato Placido, Donato Placido

TRAMA:
Gesta e misfatti della banda della Magliana.Roma, anni ’70: il Libanese, il Freddo e il Dandi, tre giovani della piccola malavita romana, si uniscono per controllare il territorio. Dal sequestro del barone Rosellini al controllo del traffico dell’eroina, mettono in piedi una vera organizzazione criminale che ha la protezione della mafia e dei politici. L’unico che cerca di contrastare lo strapotere del gruppo è il commissario Scialoja che finisce per innamorarsi di Patrizia, la donna del Dandi.

DESCRIZIONE:
Finalmente un film che riesce a svincolarsi dai limiti tipici della produzione nostrana: non solo per l’elevata cura formale, la fotografia suggestiva e l’ottima colonna sonora, ma soprattutto per il ritmo estremamente avvincente. Anche il cast è in gran forma, affiatato e convincente. Ma siamo sempre italiani, e l’interpretazione decisamente troppo libera di anni così duri per la nostra storia, non può non far storcere il naso…

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …