Home / Cinema / Senza destino
Poster del film "Senza destino"
© 2005 − Tutti i diritti riservati.

Senza destino

TITOLO ORIGINALE: SorstalanságANNO: 2005GENERE: Dramma, Foreign, GuerraREGISTA: Lajos KoltaiATTORI: Marcell Nagy, Béla Dóra, Bálint Péntek, Áron Dimény, Péter Fancsikai, Zsolt Dér, András M. Kecskés, Dani Szabó, Tibor Mertz, Vida Péter, Endre Harkányi, Márton Brezina, Daniel CraigTRAMA:Racconto doloroso e dettagliato dell'esistenza in un campo di concentramento attraverso lo sguardo di Gyuri, un giovane ebreo ungherese. Dopo la deportazione del padre in quelli che sono creduti semplicemente campi di lavoro, anche Gyuri viene rastrellato sull'autobus che lo sta portando a scuola. Dopo un periodo passato ad Auschwitz, viene poi spostato a Buchenwald, dove viene perseguitato da un kapo' ungherese e dove inizia…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 6

6

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Sorstalanság
ANNO: 2005
GENERE: Dramma, Foreign, Guerra
REGISTA: Lajos Koltai
ATTORI: Marcell Nagy, Béla Dóra, Bálint Péntek, Áron Dimény, Péter Fancsikai, Zsolt Dér, András M. Kecskés, Dani Szabó, Tibor Mertz, Vida Péter, Endre Harkányi, Márton Brezina, Daniel Craig

TRAMA:
Racconto doloroso e dettagliato dell’esistenza in un campo di concentramento attraverso lo sguardo di Gyuri, un giovane ebreo ungherese. Dopo la deportazione del padre in quelli che sono creduti semplicemente campi di lavoro, anche Gyuri viene rastrellato sull’autobus che lo sta portando a scuola. Dopo un periodo passato ad Auschwitz, viene poi spostato a Buchenwald, dove viene perseguitato da un kapo’ ungherese e dove inizia la sua routine di fatica, dolore, sottomissione e degrado: perde i lunghi riccioli neri, dimagrisce progressivamente, spala sassi, trasporta sacchi pesantissimi, si lava di rado, contrae la scabbia, gli va in cancrena un ginocchio, e’ costretto a dormire vicino ai moribondi e a passare intere giornate in piedi, al freddo o sotto la pioggia.

DESCRIZIONE:
Tratta dal romanzo di Imre Kert?sz, vincitore del premio Nobel per la Letteratura nel 2002, che del film ha scritto la sceneggiatura, questa pellicola affronta il tema dell’Olocausto toccando punte di rara intensit? emotiva. Aiutato anche dalla splendida colonna sonora di Ennio Morricone e da una fotografia estremamente suggestiva.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …