mercoledì , 20 settembre 2017
Home / Cinema / Qualunquemente
Poster del film "Qualunquemente"
© 2011 − Tutti i diritti riservati.

Qualunquemente

TITOLO ORIGINALE: QualunquementeANNO: 2011GENERE: CommediaREGISTA: Giulio ManfredoniaATTORI: Antonio Albanese, Sergio Rubini, Lorenza Indovina, Antonio GerardiTRAMA:Uno spettro si aggira per la Calabria: è lo spettro della legalità. Contro questo spiacevole inconveniente, rappresentato dal candidato sindaco di Marina di Sopra, certo De Santis, la parte “furba” del paese schiera l'uomo della provvidenza: Cetto La Qualunque, di ritorno da un periodo di latitanza con una nuova moglie, che chiama Cosa, e la di lei bambina, che non chiama proprio. Volgare, disonesto, corrotto, ma soprattutto fiero di essere tutto questo e molto di peggio, Cetto prima ricorre alle intimidazioni mafiose, poi a dosi inimmaginabili…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 6

6

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Qualunquemente
ANNO: 2011
GENERE: Commedia
REGISTA: Giulio Manfredonia
ATTORI: Antonio Albanese, Sergio Rubini, Lorenza Indovina, Antonio Gerardi

TRAMA:
Uno spettro si aggira per la Calabria: è lo spettro della legalità. Contro questo spiacevole inconveniente, rappresentato dal candidato sindaco di Marina di Sopra, certo De Santis, la parte “furba” del paese schiera l’uomo della provvidenza: Cetto La Qualunque, di ritorno da un periodo di latitanza con una nuova moglie, che chiama Cosa, e la di lei bambina, che non chiama proprio. Volgare, disonesto, corrotto, ma soprattutto fiero di essere tutto questo e molto di peggio, Cetto prima ricorre alle intimidazioni mafiose, poi a dosi inimmaginabili di propaganda becera, quindi assolda uno specialista. Il fine, e cioè la vittoria alle elezioni, giustifica interamente i mezzi, che in questo caso vanno dal comizio in chiesa, all’offerta di ragazze seminude come fossero caramelle scartate, all’incarceramento del figlio Melo in sua vece. Fino alla più sporca delle truffe.

DESCRIZIONE:
Il personaggio nato nel 2003 all’interno del programma ‘Non c’è problema’ arriva sul grande schermo con il volto, ovviamente, di Antonio Albanese; con lo scopo di far ridere gli italiani su un tema scottante come la politica. Ed al pubblico, in questo caso, non interesserà sapere se il PDP, ovvero il Partito du pilu, sia schierato a destra o a sinistra perché le risate arriveranno spontanee e travolgenti. Certo che, a ben pensarci, si tratta una comicità catartica ma che nasconde non poca amarezza!

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …