Home / Cinema / L’educazione fisica delle fanciulle
Poster del film "L'educazione fisica delle fanciulle"
© 2005 − Tutti i diritti riservati.

L’educazione fisica delle fanciulle

TITOLO ORIGINALE: L' EDUCAZIONE FISICA DELLE FANCIULLEANNO: 2005REGISTA: John IrvinATTORI: Jacqueline Bisset, Enrico Lo Verso, Galatea Ranzi, Tomáš Hanák, Hannah Taylor-Gordon, Natalia Tena, Anna Maguire, Anya Lahiri, Eva GrimaldiTRAMA:La storia, ambientata in Turingia tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, ruota intorno a sei fanciulle sedicenni, ospiti fin dall’infanzia in un lussuoso collegio dove apprendono danza, musica e buone maniere, sotto la guida di istitutrici intransigenti e severe. Le regole sono rigide, si lavora duramente ed è vietato ogni contatto con l’esterno, ma l’ambìto premio è prendere parte alla fine al più prestigioso balletto di tutto il Paese…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 4

4

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: L’ EDUCAZIONE FISICA DELLE FANCIULLE
ANNO: 2005
REGISTA: John Irvin
ATTORI: Jacqueline Bisset, Enrico Lo Verso, Galatea Ranzi, Tomáš Hanák, Hannah Taylor-Gordon, Natalia Tena, Anna Maguire, Anya Lahiri, Eva Grimaldi

TRAMA:
La storia, ambientata in Turingia tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, ruota intorno a sei fanciulle sedicenni, ospiti fin dall’infanzia in un lussuoso collegio dove apprendono danza, musica e buone maniere, sotto la guida di istitutrici intransigenti e severe. Le regole sono rigide, si lavora duramente ed è vietato ogni contatto con l’esterno, ma l’ambìto premio è prendere parte alla fine al più prestigioso balletto di tutto il Paese e, per la migliore, diventare l’etoile. Un mondo ordinato e severo, ma apparentemente sereno, dove le fanciulle, che sono cresciute insieme, vivono una vita a contatto della natura – tra un laghetto, una cascata e il parco – nuotano, giocano, si divertono anche..

DESCRIZIONE:
un film corale sulla perdita dell’innocenza e l’ineluttabilità di un destino senza possibilità di redenzione o di salvezza. elegante e un po? formalista all’inizio; drammatico e fin troppo scabroso subito dopo. bravissima jacqueline bisset, il cui personaggio appare straordinariamente vivido e reale; ma il resto del cast appare piuttosto imbrobabile e poco convincente.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …