mercoledì , 20 settembre 2017
Home / Cinema / La versione di Barney
Poster del film "La versione di Barney"
© 2010 Serendipity Point Films − Tutti i diritti riservati.

La versione di Barney

TITOLO ORIGINALE: Barney's VersionANNO: 2010GENERE: Commedia, DrammaREGISTA: Richard J. LewisPRODUTTORE: Robert LantosATTORI: Paul Giamatti, Dustin Hoffman, Rosamund Pike, Minnie Driver, Rachelle Lefevre, Macha Grenon, Mark Addy, Anna Hopkins, Brittany DrisdelleTRAMA:Barney Panofsky (produttore televisivo di successo) è un ricco ebreo canadese figlio di un poliziotto che, passati i sessant'anni, decide - apparentemente controvoglia - di scrivere una autobiografia. Il motivo che spinge Barney a scriverla è dare la sua "versione" dei fatti che hanno portato alla morte del suo amico Bernard "Boogie" Moscovitch, e liberarsi così dall'accusa di omicidio mossagli nel libro "Il tempo, le febbri" dallo scrittore Terry McIver, compagno…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 6

6

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Barney’s Version
ANNO: 2010
GENERE: Commedia, Dramma
REGISTA: Richard J. Lewis
PRODUTTORE: Robert Lantos
ATTORI: Paul Giamatti, Dustin Hoffman, Rosamund Pike, Minnie Driver, Rachelle Lefevre, Macha Grenon, Mark Addy, Anna Hopkins, Brittany Drisdelle

TRAMA:
Barney Panofsky (produttore televisivo di successo) è un ricco ebreo canadese figlio di un poliziotto che, passati i sessant’anni, decide – apparentemente controvoglia – di scrivere una autobiografia. Il motivo che spinge Barney a scriverla è dare la sua “versione” dei fatti che hanno portato alla morte del suo amico Bernard “Boogie” Moscovitch, e liberarsi così dall’accusa di omicidio mossagli nel libro “Il tempo, le febbri” dallo scrittore Terry McIver, compagno di Barney al tempo del suo lungo soggiorno a Parigi.

DESCRIZIONE:
Tratto dall’omonimo romanzo di Mordecai Richler, La versione di Barney racconta quarant’anni di un personaggio letterario molto poco convenzionale, scomodo e politicamente scorretto. Purtroppo però il Barney che troviamo sul grande schermo è molto diverso da quello della carta stampata, molto meno graffiante e più sensibile; e quindi anche meno divertente. Se non fosse che il ruolo è interpretato da un attore del calibro di Paul Giamatti, che sebbene un po’ sottoutilizzato riesce comunque a dare al suo personaggio un discreto appeal. I dialoghi tra lui e Dustin Hoffman (nei panni del padre) sono i momenti migliori della pellicola.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …