Home / Cinema / Il trasformista
Poster del film "Il trasformista"
© 2002 − Tutti i diritti riservati.

Il trasformista

TITOLO ORIGINALE: Il trasformistaANNO: 2002GENERE: CommediaREGISTA: Luca BarbareschiATTORI: Luca Barbareschi, Luigi Maria Burruano, Ugo Conti, Luigi Diberti, Adolfo Fenoglio, Bianca Guaccero, Rocco PapaleoTRAMA:Un'alluvione di straordinaria violenza devasta il Nord Italia. In un piccolo comune del Torinese, l'esondazione del Po ha messo allo scoperto una fossa in una grande discarica di rifiuti. Nella fossa erano stati occultati dei bidoni di scorie tossiche. Augusto Viganò, leader poco più che quarantenne di un gruppo ambientalista locale, blocca il treno speciale del ministro Antonelli che si sta recando in zona per verificare i danni dell'alluvione... Per l'idealista Augusto Viganò, disposto a tutto pur di…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 4

4

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Il trasformista
ANNO: 2002
GENERE: Commedia
REGISTA: Luca Barbareschi
ATTORI: Luca Barbareschi, Luigi Maria Burruano, Ugo Conti, Luigi Diberti, Adolfo Fenoglio, Bianca Guaccero, Rocco Papaleo

TRAMA:
Un’alluvione di straordinaria violenza devasta il Nord Italia. In un piccolo comune del Torinese, l’esondazione del Po ha messo allo scoperto una fossa in una grande discarica di rifiuti. Nella fossa erano stati occultati dei bidoni di scorie tossiche. Augusto Viganò, leader poco più che quarantenne di un gruppo ambientalista locale, blocca il treno speciale del ministro Antonelli che si sta recando in zona per verificare i danni dell’alluvione… Per l’idealista Augusto Viganò, disposto a tutto pur di salvare l’ambiente, è l’inizio di una vera carriera politica che si materializzerà in una lenta ma inesorabile caduta verticale nell’ambiente politico romano fatto di tutto meno che di chiarezza.

DESCRIZIONE:
L’idea era quella di dare una dura sferzata alla politica italiana, peccato che, a dispetto delle premesse, i toni risultino alla fine troppo smorzati per centrare davvero il segno. Le interpretazioni sono discrete, ma alcuni tempi troppo lunghi e la regia piuttosto scolastica non aiutano certo la pellicola a decollare.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …