mercoledì , 20 settembre 2017
Home / Cinema / Il sale della terra
Poster del film "Il sale della terra"
© 2014 Région Ile-de-France − Tutti i diritti riservati.

Il sale della terra

TITOLO ORIGINALE: Le sel de la terreANNO: 2014GENERE: DocumentarioREGISTA: Juliano Ribeiro Salgado, Wim WendersPRODUTTORE: David RosierATTORI: Sebastião Salgado, Juliano Ribeiro Salgado, Wim Wenders, Hugo Barbier, Lélia Wanick Salgado, Jacques Barthélémy, Régis Muller, João Pessoa Mattos, Leny Wanick Mattos, Maria Teresa Salgado Rocha Bastos, Rodrigo Ribeiro SalgadoTRAMA:Magnificamente ispirato dalla potenza lirica della fotografia di Sebastião Salgado, Il sale della terra è un documentario monumentale, che traccia l'itinerario artistico e umano del fotografo brasiliano. Co-diretto da Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, figlio dell'artista, Il sale della terra è un'esperienza estetica esemplare e potente, un'opera sullo splendore del mondo e sull'irragionevolezza umana…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 8

8

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Le sel de la terre
ANNO: 2014
GENERE: Documentario
REGISTA: Juliano Ribeiro Salgado, Wim Wenders
PRODUTTORE: David Rosier
ATTORI: Sebastião Salgado, Juliano Ribeiro Salgado, Wim Wenders, Hugo Barbier, Lélia Wanick Salgado, Jacques Barthélémy, Régis Muller, João Pessoa Mattos, Leny Wanick Mattos, Maria Teresa Salgado Rocha Bastos, Rodrigo Ribeiro Salgado

TRAMA:
Magnificamente ispirato dalla potenza lirica della fotografia di Sebastião Salgado, Il sale della terra è un documentario monumentale, che traccia l’itinerario artistico e umano del fotografo brasiliano. Co-diretto da Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, figlio dell’artista, Il sale della terra è un’esperienza estetica esemplare e potente, un’opera sullo splendore del mondo e sull’irragionevolezza umana che rischia di spegnerlo. Alternando la storia personale di Salgado con le riflessioni sul suo mestiere di fotografo, il documentario ha un respiro malickiano, intimo e cosmico insieme, è un oggetto fuori formato, una preghiera che dialoga con la carne, la natura e Dio.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …