Home / Cinema / Il mercante di pietre
Poster del film "Il mercante di pietre"
© 2006 Medusa Produzione − Tutti i diritti riservati.

Il mercante di pietre

TITOLO ORIGINALE: Il mercante di pietreANNO: 2006GENERE: Dramma, Thriller, ForeignREGISTA: Renzo MartinelliATTORI: Harvey Keitel, Jane March, Jordi Mollà, F. Murray Abraham, Paco Reconti, Bruno Bilotta, Lucilla Agosti, Dhaffer L'Abidine, Eddy Lemare, Federica Martinelli, Eleonora Martinelli, Riccardo Forte, Alena Ivanov, Maria Grazia Adamo, Jonis BashirTRAMA:Il Mercante, un ricco e colto occidentale, commercia in pietre preziose tra l'Afganistan e la Turchia. In realtà la sua attività è una copertura per la sua vera missione: il Mercante è infatti un cristiano convertito all'Islam, e fa parte di una cellula dormiente di Al Queda, che opera tra Milano e Torino. La sua specialità è…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 4

4

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Il mercante di pietre
ANNO: 2006
GENERE: Dramma, Thriller, Foreign
REGISTA: Renzo Martinelli
ATTORI: Harvey Keitel, Jane March, Jordi Mollà, F. Murray Abraham, Paco Reconti, Bruno Bilotta, Lucilla Agosti, Dhaffer L'Abidine, Eddy Lemare, Federica Martinelli, Eleonora Martinelli, Riccardo Forte, Alena Ivanov, Maria Grazia Adamo, Jonis Bashir

TRAMA:
Il Mercante, un ricco e colto occidentale, commercia in pietre preziose tra l’Afganistan e la Turchia. In realtà la sua attività è una copertura per la sua vera missione: il Mercante è infatti un cristiano convertito all’Islam, e fa parte di una cellula dormiente di Al Queda, che opera tra Milano e Torino. La sua specialità è quella di sedurre delle donne per poi sfruttarle per i suoi piani. Ma questa volta il sentimento avrà il sopravvento.

DESCRIZIONE:
ottime intenzioni quelle del regista renzo martinelli, da sempre artista impegnato ed attento alla cronaca, che con questo “il mercante di pietre” intendeva rivendicare i valori dell´occidente davanti al mondo islamico. purtroppo però nella resa filmica qualcosa non funziona: la sua regia è invadente e forzata, le citazioni incomprensibili ai più e la visione generale forse un po’ troppo semplicistica. certo che, considerata l’attualita dell’argomento, le polemiche
non tarderanno ad arrivare.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …