Home / Cinema / Doppio gioco
Poster del film "Doppio gioco"
© 2012 BBC Films − Tutti i diritti riservati.

Doppio gioco

TITOLO ORIGINALE: Shadow DancerANNO: 2012GENERE: ThrillerREGISTA: James MarshPRODUTTORE: Chris Coen, Ed Guiney, Andrew LoweATTORI: Andrea Riseborough, Clive Owen, Gillian Anderson, Aidan Gillen, Domhnall Gleeson, Brid Brennan, David Wilmot, Stuart Graham, Martin McCann, Maria Laird, Barry Barnes, Michael McElhatton, Gary LydonTRAMA:Anni '90, Irlanda del Nord. Colette, al centro delle lotte dell'IRA contro il governo, viene presa dalla polizia, la quale le offre la possibilità di non finire in galera (e quindi non essere allontanata dal figlio di 10 anni per altri 25) ma collaborare diventando in sostanza una spia. La prima occasione è un attentato che i suoi compagni stanno preparando.…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 4

4

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Shadow Dancer
ANNO: 2012
GENERE: Thriller
REGISTA: James Marsh
PRODUTTORE: Chris Coen, Ed Guiney, Andrew Lowe
ATTORI: Andrea Riseborough, Clive Owen, Gillian Anderson, Aidan Gillen, Domhnall Gleeson, Brid Brennan, David Wilmot, Stuart Graham, Martin McCann, Maria Laird, Barry Barnes, Michael McElhatton, Gary Lydon

TRAMA:
Anni ’90, Irlanda del Nord. Colette, al centro delle lotte dell’IRA contro il governo, viene presa dalla polizia, la quale le offre la possibilità di non finire in galera (e quindi non essere allontanata dal figlio di 10 anni per altri 25) ma collaborare diventando in sostanza una spia. La prima occasione è un attentato che i suoi compagni stanno preparando. Ma se la polizia è pronta a mettere in atto la minaccia al primo tentennamento, il rischio di essere scoperta dall’IRA è altrettanto agghiacciante.

DESCRIZIONE:
in ”Doppio gioco – la verità si nasconde nell’ombra” si parla della guerra all’IRA, ma non da un punto di vista politico bensì analizzando azioni e reazioni dei suoi protagonisti (un agente inglese e una terrorista diventata informatrice di polizia) e le loro relazioni con le persone che li circondano. Un film che non prova a dare giudizi di sorta, con una regia precisa ma poco incisiva. Lo sviluppo narrativo, poi, non riserva molte sorprese ed in qualche passaggio risulta affrettato ed un po’ superficiale.

Potrebbe interessarti

Martin Scorsese contro i film Marvel. “Non è cinema”, si schiera il regista: “Non dovremmo lasciarci invadere”

Hanno attirato non poca attenzione le dichiarazioni rilasciate dal regista Martin Scorsese nel corso di …