Home / Cinema / Dear Wendy
Poster del film "Dear Wendy"
© 2005 Zentropa Entertainments − Tutti i diritti riservati.

Dear Wendy

TITOLO ORIGINALE: Dear WendyANNO: 2005GENERE: Commedia, Crime, Dramma, RomanceREGISTA: Thomas VinterbergPRODUTTORE: Sisse Graum JørgensenATTORI: Jamie Bell, Bill Pullman, Michael Angarano, Danso Gordon, Alison Pill, Chris OwenTRAMA:Dick prese la pistola, in un giorno uguale a tutti i giorni di Estherslope, una piccola provincia mineraria posta da qualche parte nell'America posticcia di Vinterberg. Il regista di Festen che con una "rivelazione" rovinò il pranzo di una ricca famiglia borghese, con il suo ultimo lungometraggio rivela il pacifismo armato del mondo occidentale. Ma non è in questo, o almeno non è solo in questo, che si risolve il film. La Wendy "cara" del…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 6

6

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Dear Wendy
ANNO: 2005
GENERE: Commedia, Crime, Dramma, Romance
REGISTA: Thomas Vinterberg
PRODUTTORE: Sisse Graum Jørgensen
ATTORI: Jamie Bell, Bill Pullman, Michael Angarano, Danso Gordon, Alison Pill, Chris Owen

TRAMA:
Dick prese la pistola, in un giorno uguale a tutti i giorni di Estherslope, una piccola provincia mineraria posta da qualche parte nell’America posticcia di Vinterberg. Il regista di Festen che con una “rivelazione” rovinò il pranzo di una ricca famiglia borghese, con il suo ultimo lungometraggio rivela il pacifismo armato del mondo occidentale. Ma non è in questo, o almeno non è solo in questo, che si risolve il film. La Wendy “cara” del titolo è la magnifica ossessione di Dick, un adolescente introverso che vive con una tata di colore e un padre minatore. Alla sua morte in miniera, scampato caparbiamente allo stesso destino, Dick compra una pistola “giocattolo” da regalare a un insopportabile moccioso. Ma esattamente come accade nella canzone di Gaber,…

DESCRIZIONE:
La dimostrazione che a oggi è ancora possibile fare film davvero buoni senza utilizzare grossi effetti speciali e incredibili scenografie la troviamo in questo Dear Wendy: una storia complicata, un gruppo pacifista di ragazzi che amano le armi a tal punto da decidere di non usarle ma tenerle come dame di compagnia. Una vicenda con più chiavi di lettura, anche se un po’ utopiche, alla quale bisogna però rendere il merito di coinvolgere lo spettatore senza mai stancarlo.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …