Home / Cinema / Che pasticcio, Bridget Jones!
Poster for the movie "Che pasticcio, Bridget Jones!"
© 2004 Miramax Films − All right reserved.

Che pasticcio, Bridget Jones!

TITOLO ORIGINALE: Bridget Jones: The Edge of ReasonANNO: 2004GENERE: Commedia, RomanceREGISTA: Beeban KidronPRODUTTORE: Tim Bevan, Jonathan Cavendish, Eric Fellner, Oswald WolkensteinATTORI: Renée Zellweger, Colin Firth, Hugh Grant, Jacinda Barrett, Gemma Jones, Jim Broadbent, James Callis, Sally Phillips, Shirley Henderson, James Faulkner, Celia Imrie, Dominic McHale, Donald Douglas, Shirley Dixon, Neil Pearson, Rosalind Halstead, Luis Soto, Tom Brooke, Alba Fleming Furlan, Lucy RobinsonTRAMA:Essere innamorate e fidanzate con un avvocato di successo, ed essere bruttine e impacciate, può essere una di quelle fortune che capitano a pochi, ma essere corteggiati da uno come Hugh Grant, sempre molto dandy, ha dell'incredibile. La vita…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 4

4

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Bridget Jones: The Edge of Reason
ANNO: 2004
GENERE: Commedia, Romance
REGISTA: Beeban Kidron
PRODUTTORE: Tim Bevan, Jonathan Cavendish, Eric Fellner, Oswald Wolkenstein
ATTORI: Renée Zellweger, Colin Firth, Hugh Grant, Jacinda Barrett, Gemma Jones, Jim Broadbent, James Callis, Sally Phillips, Shirley Henderson, James Faulkner, Celia Imrie, Dominic McHale, Donald Douglas, Shirley Dixon, Neil Pearson, Rosalind Halstead, Luis Soto, Tom Brooke, Alba Fleming Furlan, Lucy Robinson

TRAMA:
Essere innamorate e fidanzate con un avvocato di successo, ed essere bruttine e impacciate, può essere una di quelle fortune che capitano a pochi, ma essere corteggiati da uno come Hugh Grant, sempre molto dandy, ha dell’incredibile. La vita di Bridget Jones, giornalista televisiva da sbarco, che riesce a rendere ridicolo il più semplice dei servizi, sembra avere raggiunto l’equilibrio. Ha un uomo affascinante con una pazienza zen, da chiamare in ogni momento della giornata (anche durante le riunioni più importanti); ha un lavoro che l’appaga; ha diverse amiche confidenti. Bridget non ha però fatto i conti con la gelosia. L’assistente del fidanzato, è infatti una bella, brillante, gentile ragazza, dalle gambe lunghissime (con le gambe fin qui, dirà Bridget, indicando il proprio seno). Le giornate della protagonista si riempiono, così, di dubbi, pensieri che la riconduranno al pensiero dell’originaria e impenitente vita da single.

DESCRIZIONE:
Probabilmente, sull’onda del ricordo delle spassose vicissitudini della goffa Bridget Jones raccontate nel primo film, anche questo sequel godr? di un
discreto successo al botteghino; un successo però ben poco meritato. Non più satira o sottile ironia, ma una sceneggiatura risibile su una vicenda monotona. La povera Bridget, poi, ridotta ad una sorta di macchietta (male)ambulante, non riesce più a suscitare simpatia, bensè un discreto fastidio!

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …