Home / Cinema / Amatemi
Poster for the movie "Amatemi"
© 2005 Rai Cinema − All right reserved.

Amatemi

TITOLO ORIGINALE: AmatemiANNO: 2005GENERE: DrammaREGISTA: Renato De MariaATTORI: Isabella Ferrari, Pierfrancesco Favino, Donatella Finocchiaro, Branko ?uri?, Marco Cocci, Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Max MazzottaTRAMA:Nina, intorno ai trentacinque, sposata, senza figli, un lavoro come "voce" in un centro commerciale (annuncia cioè all'altoparlante le varie promozioni), una sera come tante torna dal lavoro e trova il marito Claudio con le valigie pronte in procinto di andarsene. E le crolla il mondo addosso. Pper Nina inizia il periodo del dolore, della solitudine, dell'inadeguatezza ad affrontare la vita solo con le proprie forze. Finché, il giorno del suo compleanno, Nina dice basta, fa pulizia…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 4

4

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Amatemi
ANNO: 2005
GENERE: Dramma
REGISTA: Renato De Maria
ATTORI: Isabella Ferrari, Pierfrancesco Favino, Donatella Finocchiaro, Branko ?uri?, Marco Cocci, Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Max Mazzotta

TRAMA:
Nina, intorno ai trentacinque, sposata, senza figli, un lavoro come “voce” in un centro commerciale (annuncia cioè all’altoparlante le varie promozioni), una sera come tante torna dal lavoro e trova il marito Claudio con le valigie pronte in procinto di andarsene. E le crolla il mondo addosso. Pper Nina inizia il periodo del dolore, della solitudine, dell’inadeguatezza ad affrontare la vita solo con le proprie forze. Finché, il giorno del suo compleanno, Nina dice basta, fa pulizia del passato e della donna che è stata e inizia una nuova vita. Incontra Drazen, una presenza enigmatica, costante ma marginale, la cosa più vicina a un amore vero che Nina abbia vissuto in questo suo nuovo percorso nell’universo maschile. Già visto e sentito.

DESCRIZIONE:
Prima parte seriosa, a evidenziare il dramma di una donna lasciata dal marito, seguita da una seconda parte più comica, a tratti esilarante, per fare da cornice alle avventure “di una notte”. Questo esperimento, seppur ben condotto, mina ancora di più la credibilit? della vicenda, già grottesca dalla nascita; interessante la fotografia che tende a sottolineare la “fredda” bellezza della Ferrari.

Potrebbe interessarti

Bright Netflix Piacenza

Netflix gira a Piacenza lo spot natalizio per promuovere Bright

PIACENZA – E’ stato girato al Teatro dei Filodrammatici di Piacenza lo spot di Netflix …