Home / Cinema / Abbraccialo per me
Poster for the movie "Abbraccialo per me"
© 2016 − All right reserved.

Abbraccialo per me

TITOLO ORIGINALE: Abbraccialo per meANNO: 2016GENERE: DrammaREGISTA: Vittorio SindoniPRODUTTORE: Vittorio SindoniATTORI: Stefania Rocca, Vincenzo Amato, Moise Curia, Giulia Bertini, Pino Caruso, Luigi Diberti, Paola Quattrini, Paolo SassanelliTRAMA:Da bambino Francesco "Ciccio" è un ragazzino come tanti, vivace, allegro, con la passione per la musica. Il suo strumento è la batteria, e la suona di giorno ma anche di notte. Le prime "stranezze" di Ciccio, per i vicini di casa, i compagni di scuola e l'insegnante sono espressione di "diversità". Sua madre Caterina non vede, o forse non vuole vedere le sue stranezze perché riconoscere la diversità di suo figlio le farebbe…

Giudizio finale

Il nostro giudizio - 4

4

su 10

Questo è il giudizio in sintesi da parte dei nostri critici e da parte dei lettori. Vota anche tu, esprimendo la tua valutazione in stelline

User Rating: Be the first one !

TITOLO ORIGINALE: Abbraccialo per me
ANNO: 2016
GENERE: Dramma
REGISTA: Vittorio Sindoni
PRODUTTORE: Vittorio Sindoni
ATTORI: Stefania Rocca, Vincenzo Amato, Moise Curia, Giulia Bertini, Pino Caruso, Luigi Diberti, Paola Quattrini, Paolo Sassanelli

TRAMA:
Da bambino Francesco “Ciccio” è un ragazzino come tanti, vivace, allegro, con la passione per la musica. Il suo strumento è la batteria, e la suona di giorno ma anche di notte. Le prime “stranezze” di Ciccio, per i vicini di casa, i compagni di scuola e l’insegnante sono espressione di “diversità”. Sua madre Caterina non vede, o forse non vuole vedere le sue stranezze perché riconoscere la diversità di suo figlio le farebbe troppo male. Suo marito Pietro, il papà di Ciccio, non vuole riconoscere il legame simbiotico tra madre e figlio, non ne accetta l’esclusività, ne è geloso. Gli altri si confrontano con le stranezze di “Ciccio” come possono: a volte con comprensione, e a volte, come spesso avviene nella realtà, con cattiveria. Per Caterina “Ciccio” è solo il figlio amatissimo che lei difende dal mondo, come una leonessa. Solo Tania, l’altra figlia, riuscirà con il tempo ad indicare alla madre la via da seguire per aiutare il fratello.

Potrebbe interessarti

gettyimages-535829617_super

Il Parco delle Cinque Terre diventa set per DigitaLife

Dopo il Nicaragua un altro set speciale per DigitaLife, il film collettivo che racconterà i …