Home / Notizie / Cronaca / Turchia. È fallito il golpe. Erdogan atterra a Istanbul
Turchia-Egrav17646-piacenza.jpg

Turchia. È fallito il golpe. Erdogan atterra a Istanbul

Scontri tra soldati e lealisti. Almeno 50 militari sarebbero stati arrestati

Tentato golpe in Turchia. La capitale Ankara e Istanbul sono diventate teatro di una serie di violenti scontri tra l’esercito turco e la polizia in tenuta anti-sommossa, nel corso di un tentativo di golpe da parte dei soldati nei confronti di Erdogan: sarebbero inoltre state avvertite forti esplosioni a Istanbul (all’aeroporto Kemal Ataturk e nella piazza Taksim) e alla sede del Parlamento di Ankara, oltre che nei pressi del ponte sul Bosforo. Le notizie sono iniziate ad arrivare intorno alla mezzanotte (circa le 22:00 in Italia), e per alcune ore è regnato il silenzio da parte del presidente, mentre i soldati, tramite la tv di stato, annunciavano le ragioni del golpe: “per ristabilire l’ordine democratico e la libertà”, e “ripristinare la laicità” dello Stato.
Solo diverse ore dopo il presidente Recep Tayyip Erdogan è atterrato all’aeroporto di Istanbul, dove avrebbe annunciato di essere ancora in potere, e che i responsabili del tentato golpe “pagheranno duramente”. “Si tratta di un tentativo di rovesciare lo Stato e la volontà popolare”, avrebbe affermato. Almeno cinquanta soldati golpisti sarebbero stati arrestati a Istanbul; secondo quanto riportato dall’agenzia turca Anadolu l’ufficiale Muharrem Kose sarebbe stato identificato come colui che ha pianificato il golpe.

Potrebbe interessarti

vestiti

In fuga con le felpe griffate. Bloccato dalla commessa nella porta girevole

Piacenza. È stato arrestato il 39enne albanese che, intorno alle 10:30 della mattinata di ieri, …