Home / Notizie / Cronaca / Venerdì Piacentini. Boom di visitatori e commercianti molto soddisfatti
Venerdi-17568-piacenza.jpg

Venerdì Piacentini. Boom di visitatori e commercianti molto soddisfatti

Marco Rancati e Fanya di Croce incantano piazza Cavalli. Festa in S.Antonino, Borgo, via San Siro e ai Merluzzo

PIACENZA – Parcheggi gremiti, coda sul ponte di Po, fiumi di persone che attraversano il centro storico della città a piedi, con il sorriso sul volto, alla scoperta di Piacenza, dei suoi sapori, della sua musica, della capacità di trasformarsi in un teatro a cielo aperto. I “Venerdì Piacentini” sono questo: un festival unico, atteso, capace di attirare turisti da Milano, Lodi, Cremona, Parma e persino dall’estero. E’ sempre bello vedere turisti stranieri commentare la bellezza di palazzo Gotico, mangiando un hamburger di Eataly e cercando un posto per fermarsi a dormire. “Passavamo qui per caso,” ci ha raccontato un biker londinese, arrivato con la moglie e la sua Harley-Davidson ai varchi di Piazza Cavalli, “ma ci vogliamo fermare. Questa città è fantastica!”.
“Sono molto contenta,” ha commentato Giorgia Buscarini, assessore al Commercio del Comune di Piacenza, alla sua prima edizione del festival. “I Venerdì Piacentini sono il frutto di un grande lavoro di squadra e sono un esempio: quando i commercianti piacentini uniscono le forze riescono sempre a fare cose straordinarie”. La soddisfazione dei commercianti era evidente, in particolare nelle tradizionali vie dello shopping.

La prima serata dei Venerdì Piacentini 2016 si è aperta con Marco Rancati e gli Shout in piazza Cavalli, seguiti dalla bravissima Fanya di Croce che ha scelto il palco di Piacenza per presentare il suo singolo “Il contrario di niente” e il suo tour italiano. In piazza S.Antonino hanno suonato i SuperUp insieme al DJ Alba Soulful, mentre in piazza Borgo il circolo ChezArt ha dato un tocco magico alla serata. In Piazza Duomo i VP hanno ospitato il Greenweek, mentre il resto del centro è stato invaso da band, artisti di strada, DJ, artisti e attrazioni per i più piccoli, con tanto spazio per la cucina di strada, sempre molto apprezzata.

Potrebbe interessarti

gioco

Scoperta l’area del cervello che controlla l’amore per il rischio e il gioco d’azzardo

Si chiama il nucleo subtalamico, ed è la struttura che si nasconde dietro alla presa …