Home / Notizie / Cronaca / Caccia all’evaso che accoltellò un uomo in via Alberoni

Caccia all’evaso che accoltellò un uomo in via Alberoni

Evade da una struttura psichiatrica il 30enne tunisino. Ricercato in tutta Italia

È riuscito ad evadere dalla Rems (residenze per l’esecuzione della misura di sicurezza sanitaria) a Casale di mezzani (Parma) il 30enne tunisino accusato di aver accoltellato alla gola un amico 48enne mentre si trovavano in un bar di via Alberoni, a Piacenza. È così partita la caccia all’uomo in tutta Italia, principalmente nella zona della provincia di Parma, anche se non si esclude che il 30enne sia riuscito a raggiungere altri territori; sarebbe riuscito a praticare un foro nella recinzione della struttura, abbastanza largo da permettergli di fuggire, forse anche grazie a complici.
Per il 30enne era stata pronunciata una sentenza di assoluzione dall’accusa di tentato omicidio, poiché secondo la perizia psichiatrica richiesta dalla difesa al momento dell’aggressione non sarebbe stato in grado di intendere e volere.

Potrebbe interessarti

Placche dell’Alzheimer distrutte con luci e suoni. Nei topi recuperate le funzioni cognitive perdute

Placche responsabili dell’Alzheimer distrutte grazie a luci e suoni: è il risultato della ricerca svolta …