Home / Notizie / Cronaca / Accoltellò un benzinaio durante una rapina. Arrestato a Nizza
Accoltellograv17143-piacenza.jpg

Accoltellò un benzinaio durante una rapina. Arrestato a Nizza

Il 33enne algerino è stato fermato in Francia, ed è accusato di rapina aggravata

È stato arrestato il pregiudicato algerino di 33 anni ritenuto responsabile di aver rapinato e ferito il benzinaio di un distributore di carburante situato nell’area di servizio Nure Sud, sulla A21, nel 26 dicembre del 2015: per lui l’accusa è di rapina aggravata. L’uomo sarebbe stato arrestato dalla polizia stradale di Cremona a Nizza, dove si sarebbe rifugiato in seguito al colpo, portando con sé un’automobile che avrebbe rubato proprio la mattina dello scorso 26 dicembre.
Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, il 33enne avrebbe finto di pagare con una tessera prepagata alla stazione di servizio, ma avrebbe approfittato del momento di distrazione del benzinaio per afferrarlo e puntargli un coltello alla gola per minacciarlo, ferendolo così al collo. Lo avrebbe poi rinchiuso in uno stanzino, non prima però di mettere le mani sull’incasso della giornata, circa 1900 euro.

Potrebbe interessarti

inquinamento

Pm10 sopra i limiti per il decimo giorno consecutivo. Scattano i provvedimenti di secondo livello

Piacenza. A causa del decimo sforamento consecutivo dei valori di Pm10 sul territorio Piacentino, scatteranno …