Home / Notizie / Cronaca / Sputa addosso a una guardia per non entrare in cella. Condannato

Sputa addosso a una guardia per non entrare in cella. Condannato

Quattro mesi e venti giorni di reclusione in aggiunta alla pena che già stava scontando

Piacenza. Quattro mesi e venti giorni di reclusione, da aggiungere alla pena che già stava scontando alle Novate: è questa la condanna per il 39enne di origini tunisine che, nel corso del marzo del 2014, avrebbe avuto uno scontro con una delle guardie, culminato con insulti, spintoni, ed il ricorso al pronto soccorso da parte dell’agente. Il 39enne stava venendo condotto in un reparto riservato ai detenuti sottoposti ad azioni disciplinari quando, non volendo rientrare in cella, avrebbe iniziato ad inveire contro gli agenti della polizia penitenziaria.
Il tutto sarebbe poi degenerato quando, secondo la guardia, il detenuto gli avrebbe sputato addosso e lo avrebbe aggredito con uno spintone. La richiesta del pm era stata di otto mesi per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, derubricato poi in ingiurie.

Potrebbe interessarti

Nelle tasche 5,8 grammi di cocaina. Scatta la denuncia per un 52enne

Piacenza. Dovrà rispondere dell’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio un 52enne …