Home / Notizie / Cronaca / Mercoledì 7 in Piazza Cavalli un maxi concerto per gli alluvionati
Mercoledi16772-piacenza.jpg

Mercoledì 7 in Piazza Cavalli un maxi concerto per gli alluvionati

Artisti, associazioni e aziende unite per raccogliere fondi e aiuti immediati

Artisti, associazioni, professionisti ed enti pubblici uniti a sostegno degli alluvionati piacentini. È con il grande concerto di beneficienza in programma per mercoledì 7 ottobre in piazza Cavalli, che Piacenza intende abbracciare tutta la popolazione colpita dall’alluvione del 14 settembre. Un’iniziativa che consentirà di raccogliere fondi da destinare direttamente alle realtà private maggiormente in difficoltà attraverso la vendita dei biglietti che, al prezzo di 15 €, sarà possibile acquistare già da questo fine settimana presso gli esercizi commerciali di città e provincia.
A presentare l’iniziativa, ieri in Comune, l’assessore al commercio Giorgia Buscarini, al tavolo con tutti i rappresentati delle realtà che hanno portato il proprio contributo attivo e gratuito a questa cordata di solidarietà coordinata artisticamente da Giovanni Castagnetti di Piacenza Music Pride, fortemente voluta dall’associazione Vita in Centro Piacenza (ieri rappresentata dal presidente Paolo Cordani), insieme alla Cabina di Regia, alle associazioni di Categoria Unione Commercianti e Confesercenti, e grazie al contributo di privati come Rugby Lyons, Blacklemon, Metronotte Piacenza, Pino Sartori per service e allestimenti e Walter Bulla, che fornirà gratuitamente le magliette a tutto lo staff organizzativo. A fare da cornice al concerto, presentato dalla musicista Maddalena Scagnelli e dal giornalista Giorgio Lambri, le immagini dei servizi fotografici riguardanti l’alluvione realizzati dal cronista e fotoreporter Andrea Pasquali.
Sul palco, a titolo assolutamente gratuito, tutti gli artisti piacentini che hanno portato con la loro musica il nome della nostra città ben oltre i confini territoriali.
Un evento che consentirà, unitamente ad altre collette e iniziative, di raccogliere i fondi direttamente sul l’apposito conto aperto dall’associazione Vita in Centro, per un aiuto concreto e tempestivo alla nostra gente.

Potrebbe interessarti

ordigno

Cò Trebbia. Scoperto in un campo ordigno della Seconda Guerra Mondiale

Calendasco (Piacenza). È stato ritrovato nel primo pomeriggio di lunedì 16 ottobre, in località Cò …