Home / Notizie / Cronaca / Scoperto l’Homo Naledi. Nuova specie ominide rinvenuta in Africa

Scoperto l’Homo Naledi. Nuova specie ominide rinvenuta in Africa

Rinvenuti i resti di almeno quindici individui diversi appartenenti ad una specie ominide

Era alto circa un metro e mezzo e pesava circa 45 chilogrammi l’Homo Naledi, un nuovo antenato dell’uomo scoperto nella sistema di caverne Rising Star situato in Sudafrica: si tratta di una specie fino ad ora sconosciuta, e dotata di caratteristiche inusuali. Il suo cervello ha le dimensioni di un’arancia, in maniera simile a quella di uno scimpanzé, ed era in grado di camminare, correre, ed arrampicarsi, come rivela la sua struttura corporea. Le prove della sua esistenza sono da ricercarsi nei resti di almeno quindici individui ritrovati da un gruppo di ricerca internazionale coordinato da Lee Berger, paleoantropologo dell’università di Witwatersrand (Johannesburg).
Agli studi ha partecipato anche Damiano Marchi, dell’università di Pisa. Secondo le ricerche svolte i corpi potrebbero essere stati riposti nella caverna intenzionalmente, un comportamento ritualistico tendenzialmente considerato esclusivo dell’uomo: questo ominide sarebbe esistito circa due milioni e mezzo di anni fa.

Potrebbe interessarti

Incidente sulla via Emilia Pavese. Anziana travolta rimane ferita

Piacenza. Non sarebbe, fortunatamente, in pericolo di vita una 68enne piacentina che, nel corso della …