Home / Notizie / Cronaca / Ragazzo morto in discoteca. Era affetto da cardiomiopatia

Ragazzo morto in discoteca. Era affetto da cardiomiopatia

La notizia giunge in seguito all’autopsia svolta a Lecce, all’ospedale Vito Fazzi

Era affetto da una cardiomiopatia ipertrofica il 18enne che ha perso la vita domenica mattina alla discoteca Guendalina di Santa Cesarea Terme (Lecce): lo ha dichiarato il medico legale che ha effettuato l’autopsia all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. La malattia, che riduce la cavità del ventricolo sinistro del cuore, in particolare in caso di stress, potrebbe aver causato la morte improvvisa del giovane: fra le varie precauzioni consigliate agli affetti da cardiomiopatia vi è anche quella di evitare gli alcolici.
I risultati degli esami istologici e tossicologici dovranno invece pervenire al magistrato entro 60 giorni.

Potrebbe interessarti

Genova Ponte Morandi Crollo

Genova. 39 morti e 16 feriti. Pilone rischia di crollare sulle case. Interrotte le operazioni

GENOVA – Dopo il crollo del ponte Morandi, il pilone rimasto in piedi sopra le …