Home / Notizie / Cronaca / Libia. Rapiti quattro tecnici italiani nei pressi di compound Eni

Libia. Rapiti quattro tecnici italiani nei pressi di compound Eni

I quattro dipendenti di una società di costruzioni sono scomparsi nella zona di Mellitah

Arriva dalla Farnesina la notizia del rapimento in Libia, a Mellitah, di quattro tecnici italiani, tutti dipendenti della società di costruzioni Bonatti. I quattro – Gino Tullicardo, Fausto Piano, Filippo Calcagno, e Salvatore Failla – sarebbero scomparsi nei pressi di un compound dell’Eni. Alla Procura di Roma è stato aperto un fascicolo di indagine per il reato di sequestro di persona a scopo di terrorismo, e sono in corso accertamenti per la ricostruzione di quanto accaduto, anche se per il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni è al momento troppo difficile fare ipotesi sugli autori del sequestro.
La Farnesina aveva invitato i connazionali ad abbandonare la Libia in seguito alla chiusura dell’ambasciata italiana il 15 febbraio scorso.

Potrebbe interessarti

Placche dell’Alzheimer distrutte con luci e suoni. Nei topi recuperate le funzioni cognitive perdute

Placche responsabili dell’Alzheimer distrutte grazie a luci e suoni: è il risultato della ricerca svolta …