Home / Notizie / Cronaca / Omicidio stradale. Carcere fino a 12 anni se in stato di ebbrezza
Omicidio-strada16179-piacenza.jpg

Omicidio stradale. Carcere fino a 12 anni se in stato di ebbrezza

Il decreto di legge potrebbe introdurre i reati di omicidio stradale e lesioni stradali

Dopo la tragica vicenda avvenuta a Monza, che si è conclusa con la morte di un 15enne travolto mentre veniva accompagnato in auto dalla madre, si torna a discutere di un disegno di legge che potrebbe introdurre due nuovi reati: quello di omicidio stradale e quello di lesioni stradali, che cancellerebbero la maggior parte delle attenuanti, mantenendo solo quelle dovute alla minore età o alla particolare tenuità del fatto. Il presidente della commissione Francesco Nitto Palma ha fissato al 21 aprile il termine per il deposito degli emendamenti; nel frattempo si discute anche di una modifica delle regole a proposito degli incidenti provocati da un killer al volante, in particolare delle soglie per l’alcool e per le sostanze psicoattive.
Per chi causa la morte di un’altra persona mentre guida sotto l’effetto di sostanze o in stato di ebbrezza, il rischio è dagli 8 ai 12 anni di carcere; dai 6 ai 9 il rischio per chi provoca la morte altrui a causa dell’alta velocità, o chi si dà alla fuga dopo aver causato la morte di qualcuno. La pena può essere aumentata fino a tre volte in caso ci si trovi di fronte a più di una vittima, ma non potrà superare i 18 anni. Per quanto riguarda invece le lesioni, la pena va da 1 a 4 anni per chi guida sotto l’effetto di alcool o droghe, e dai 6 mesi ai 2 anni per l’alta velocità, con pene aumentate sino al triplo ma non superiori ai 7 anni nel caso di lesioni a più di una vittima.

Potrebbe interessarti

alberi

Anziano infortunato mentre taglia la legna. Sul posto l’elisoccorso

Bettola (Piacenza). Non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita il 77enne che, nel primo pomeriggio …