Home / Notizie / Cronaca / Isis. Uccisi 15 dei cristiani rapiti. Rivelata l’identità del boia John

Isis. Uccisi 15 dei cristiani rapiti. Rivelata l’identità del boia John

Si tratterebbe di un 27enne londinese arrestato nel 2010 dall’antiterrorismo britannico

Sono stati giustiziati in quindici fra gli ostaggi cristiani rapiti dall’Isis in Siria, ad Hassake: in particolare, nel villaggio di Tel Hormidz sarebbe stata decapitata una donna, e due uomini sarebbero stati uccisi con colpi d’arma da fuoco. Nessun dettaglio è stato diffuso sull’esecuzione degli altri dodici. La notizia è giunta dall’archimandrita Emanuel Youkhana, che ha diffuso la notizia del rapimento lo scorso lunedì, affermando inoltre che il numero degli ostaggi sarebbe salito fino a circa 350. Sarebbe stata confermata inoltre l’identità del boia comparso in numerosi video dell’Isis mentre uccideva gli ostaggi, conosciuto come “Jihadi John”: si tratterebbe del 27enne londinese Mohamed Emzawi.
Il giovane, nato in Kuwait, sarebbe stato arrestato nel 2010 dall’antiterrorismo britannico ed inserito nella lista dei terroristi sotto controllo; gli era inoltre stata vietata la possibilità di espatriare, e di ritornare così in Kuwait.

Potrebbe interessarti

Pieve di Pratolungo. Centauro cade dalla moto, soccorso in eliambulanza

Corte Brugnatella (Piacenza). Rimangono da accertare le cause dell’incidente avvenuto nel primo pomeriggio di domenica …