Home / Notizie / Cronaca / Truffe online. Cinque denunce in un mese nel piacentino

Truffe online. Cinque denunce in un mese nel piacentino

Venditori ”scomparsi” non appena versata la caparra. I carabinieri raccomandano cautela

Piacenza. Boom di truffe sulla rete nella nostra città, con ben cinque denunce nel corso di un solo mese, tre delle quali ai danni di alcuni residenti di Piacenza, mentre le altre due avrebbero colpito cittadini a Sarmato e a Ponte dell’Olio. La modalità sarebbe sempre la stessa: i truffatori avrebbero messo annunci su siti riservati alla compravendita tra privati, per poi chiedere ai compratori interessati di versare una caparra su di una carta prepagata (che, nei cinque casi segnalati nella nostra zona, andrebbe dai 300 ai 1000 euro). Subito dopo, i venditori si sarebbero resi irreperibili, cosa che ne ha provocato la denuncia ai carabinieri.
I carabinieri sono riusciti a risalire ai responsabili delle truffe segnalate questo mese, per i quali è scattata una denuncia: si tratterebbe di un 56enne torinese che ha messo in vendita una Renault Clio, un 34enne calabrese che ha messo a segno la stessa truffa con una Smart, un 63enne foggiano con un televisore da 47 pollici, un 39enne salernitano con un iPhone 6, ed una napoletana 29enne con un tablet. Insieme alla notizia è giunta, dai carabinieri, la raccomandazione ad usare cautela nell’effettuare acquisti online in siti di compravendita fra privati, che non sarebbero in grado di fornire le stesse garanzie dei negozi online, con particolare attenzione nel caso in cui venga richiesto di accreditare denaro su di una carta prepagata.

Potrebbe interessarti

Furto in un supermercato. Arrestata donna con diversi alias

Piacenza. Dovrà rispondere dell’accusa di furto aggravato una 34enne di origini moldave, con diversi alias …