Home / Notizie / Cronaca / Anonymous attacca Isis. Centinaia di account violati da hacker

Anonymous attacca Isis. Centinaia di account violati da hacker

Gli anonimi hacker continuano la serie di attacchi digitali iniziata dopo la strage di Charlie Hebdo

“Attaccheremo e metteremo offline tutti i siti della galassia jihadista”, questa la promessa di alcuni anonimi hacker il giorno dopo la strage di Charlie Hebdo: promessa che il gruppo di hacker, che si firmano come Anonymous, sembra intenzionata a mantenere, con una serie di attacchi mirati alla presenza online di numerosi individui ritenuti vicini allo Stato Islamico. Svariati siti jihadisti oscurati o attaccati, e migliaia di account Twitter e Facebook presi di mira. Ma non solo: online sarebbe stata pubblicata una lista di indirizzi IP ed e-mail, aggiornata ogni ora con ulteriori dati, come una sorta di pubblica gogna per gli affiliati all’Isis.
Nel video pubblicato da youtube dagli anonimi hacktivisti viene trasmesso un messaggio durissimo diretto all’Isis: “Sarete trattati come un virus, e noi saremo la cura”, e poi, “Vi daremo la caccia”.

Potrebbe interessarti

Finti vigili. “Qui per verificare la presenza di amianto.” Messi in fuga da un anziano

Piacenza. È fallito il tentativo di raggiro ai danni di un anziano, nel pomeriggio di …