Home / Notizie / Cronaca / Isis. Giustiziati tredici ragazzini. Erano tifosi di calcio

Isis. Giustiziati tredici ragazzini. Erano tifosi di calcio

L’esecuzione pubblica è stata resa nota solo una settimana dopo

Giustiziati a colpi di mitragliatrici per aver guardato una partita di calcio in televisione: tredici ragazzini iracheni sono stati uccisi dalle milizie Isis per aver assistito ad una partita della Coppa d’Asia che vedeva la loro nazionale affrontare la Giordania, violando così, secondo i terroristi, la sharia. Lo scioccante fatto, avvenuto lo scorso 12 gennaio, è stato reso noto solo recentemente, ma si è svolto in pubblico, in seguito all’annuncio fatto dalle milizie con un megafono. I miliziani avrebbero sostenuto di essere in procinto di giustiziare gli adolescenti per aver compiuto un crimine.
Secondo il gruppo di attivisti “Raqqa is being slaughtered silently”, (“Raqqa viene macellata nel silenzio”), i genitori non avrebbero potuto recuperare i cadaveri dei ragazzini, rimasti a terra, per paura di venir uccisi dai jihadisti.

Potrebbe interessarti

Castel San Giovanni. Sabato pomeriggio il video dedicato alla mostra di Carlo Scrocchi

“È in programma sabato 23 marzo alle ore 16.00 presso il Cinema Teatro Moderno di …