Home / Notizie / Cronaca / Ferguson. Niente condanna per Darren Wilson. Caos nelle strade

Ferguson. Niente condanna per Darren Wilson. Caos nelle strade

Il poliziotto sparò al diciottenne afroamericano Mike Brown, uccidendolo

Assolto per mancanza di prove sufficienti ad incriminarlo: è questo il verdetto per Darren Wilson, il poliziotto che, in data 9 agosto 2014, uccise il diciottenne afroamericano Mike Brown, uccidendolo, nel Missouri, a Ferguson. Negli scorsi mesi Ferguson è diventata il cuore di una serie di proteste per il comportamento degli agenti di polizia nei confronti degli afroamericani, proteste che sono esplose con ancora maggiore intensità di fronte al verdetto della giuria, composta da 9 bianchi e 3 neri. Alcuni edifici sono stati dati alle fiamme, ed i manifestanti hanno anche danneggiato alcune automobili. Almeno 72 gli arresti nelle zone di Ferguson e St Louis.
I cittadini avevano manifestato forti dubbi sulle versioni offerte dalle forze di polizia e dall’agente accusato di aver attaccato Mike Brown senza ragione, in particolare, portando l’attenzione su diverse presunte incongruenze. Darren Wilson sostiene, invece, che si sia trattato di un atto di autodifesa, dopo che il ragazzo aveva reagito al suo avvicinamento aggredendolo.

Potrebbe interessarti

Violenza e rapine ai danni di prostitute. In un caso si sarebbero finti poliziotti

Piacenza. Dovranno rispondere delle accuse di violenza sessuale di gruppo, rapina in concorso, e tentata …