Home / Notizie / Spazio. Una sonda europea atterra su una cometa per la prima volta

Spazio. Una sonda europea atterra su una cometa per la prima volta

Si festeggia all’Agenzia Spaziale Europea (ESA) guidata dall’italiano Paolo Ferri

Oggi, per la prima volta, una sonda interplanetaria è riuscita ad atterrare sul nucleo di una cometa. Il progetto tutto europeo è stato coordinato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) guidata dall’italiano Paolo Ferri. La cometa raggiunta dalla sonda nel sistema solare si chiama 67 P/ Churjumov-Gerasimenko e dista 511 milioni di chilometri dalla Terra. Il segnale ha impiegato 28 minuti e 34 secondi di tempo per giungere sin da noi. La sonda Rosetta aveva raggiunto nel mese di agosto la cometa per osservarla da vicino e inviare foto alla base. Dopo averla studiata ha lanciato il piccolo “Philae” il compito più difficile: atterrare sul nucleo di un corpo celeste turbolento, in rapido movimento e che ruota su se stesso.
La trivella che perforerà il ghiaccio della cometa è stata costruita a Milano dalla Selex ES, il cui progetto è guidato dalla professoressa Amalia Ercoli Finzi, del Politecnico di Milano: “E’ un progetto nato nel 1997 – ha spiegato a La Stampa Piergiovanni Magnani, responsabile della trivella per Finmeccanica-Selex ES – assieme all’idea di una sonda destinata ad una cometa. La grande sfida tecnologica è stata di realizzare, in soli tre anni, un sistema di trivellazione che dovrà operare su un nucleo cometario, a meno 160 gradi centigradi, in ambiente ostile e sconosciuto. La punta della trivella potrà perforare il suolo fino a 25 centimetri di profondità”.

Potrebbe interessarti

Aretha Franklin “gravemente malata”? Paura nel mondo della musica

Sarebbe “gravemente malata” la celebre cantante Aretha Franklin, la star del soul ora 76enne: lo …