Home / Notizie / Cronaca / Genitore ultrà manda all’ospedale un arbitro di 17 anni

Genitore ultrà manda all’ospedale un arbitro di 17 anni

E’ avvenuto in provincia di Lecce, dove la scorsa settimana era già avvenuto un’episodio simile

Ancora violenza nei campi dilettantistici e sempre nella provincia leccese. Un arbitro diciasettenne sarebbe stato aggredito dal padre di un giocatore durante lo svolgimento del match tra Tricase e Sogliano della categoria Giovanissimi. L’uomo pare non abbia gradito una decisione del giudice di gara, e dopo aver scavalcato la recinzione, avrebbe iniziato a schiaffeggiare il ragazzo fino a mandarlo in ospedale. Partita sospesa con quest’ultimo costretto alle cure del 118. La prognosi per il giovane arbitro è per fortuna di soli 3 giorni. Il figlio dell’aggressore, probabilmente indignato per ciò che aveva fatto il padre, si sarebbe recato in lacrime presso l’ospedale di Tricase per chiedere scusa alla vittima della folle aggressione.
Solo una settimana fa, sempre in provincia di Lecce, un’altro arbitro di 17 anni era rimasto vittima di un fatto simile, addirittura minacciato dal presidente di una società che milita in seconda categoria. Ancora in svolgimento le indagini da parte dei carabinieri che cercheranno di fare luce su quanto accaduto nel campetto di provincia.

Potrebbe interessarti

Furto in un supermercato. Arrestata donna con diversi alias

Piacenza. Dovrà rispondere dell’accusa di furto aggravato una 34enne di origini moldave, con diversi alias …