Home / Notizie / Cronaca / Panico da Eataly a Roma. Dipendente accoltella due colleghi
Panico-da-Eatal15617-piacenza.jpg

Panico da Eataly a Roma. Dipendente accoltella due colleghi

L’uomo di origine afghana è stato subito arrestato. Anche Farinetti tra i testimoni dell’episodio

Improvvisamente è scoppiato il caos. E’ tutto successo ieri a Roma da Eataly, dove un’uomo di origine afghana che prestava servizio, ha improvvisamente accoltellato un collega ferendolo a un braccio, probabilmente il tutto dopo una discussione. A intervenire in soccorso del ferito anche una guardia giurata che veniva anch’esso lievemente colpito dall’aggressore con la lama. Molte erano le persone presenti tra dipendenti e clienti, tra cui anche il patron Farinetti che sarebbe stato uno dei testimoni dell’episodio.
L’accoltellato, che ha subito una profonda lacerazione a un braccio, avrebbe anche perso molto sangue, ma non sarebbe in pericolo di vita. Lo straniero, che è stato poi subito poi arrestato, si era appena licenziato da pochi giorni senza una motivazione ed era un rifugiato politico che lavorava nel locale come cameriere. Molti dei lavoratori sono rimasti sconvolti per l’accaduto e qualcuno ha puntato anche il dito verso i turni massacranti a cui sarebbero sottoposti. Poco tempo fa un collega era deceduto peri un infarto, ma nessuno avrebbe fatto nulla per migliorare le condizioni di lavoro che spesso hanno portato anche a licenziamenti di colleghi per il troppo stress.

Potrebbe interessarti

bici

Da San Rocco al Porto per rubare biciclette e rivenderle. 34enne ai domiciliari

Piacenza. È stato raggiunto da un’ordinanza cautelare e si trova al momento agli arresti domiciliari …