Home / Notizie / Cronaca / Hospice. False telefonate di raccolta fondi. Allarme truffa
Hospice-False-15443-piacenza.jpg

Hospice. False telefonate di raccolta fondi. Allarme truffa

L’avvertimento: ”diffidare dalle telefonate che richiedono donazioni”

Piacenza. Giunge in seguito a numerose segnalazioni la reazione dell’Amministrazione comunale riguardo alle telefonate ricevute da diversi cittadini che richiederebbero la partecipazione ad una raccolta fondi per la struttura Casa di Iris: non vi sarebbe, in corso, alcuna raccolta fondi organizzata dall’Amministrazione. Sembrerebbe quindi che sia in corso una vera e propria truffa. "Questi signori sono dei truffatori, che approfittano delle disgrazie altrui per incamerare abusivamente denaro", avrebbe affermato Sergio Fuochi, dirigente comunale e referente per Palazzo Mercanti dell’associazione "Insieme per l’Hospice".
"L’Amministrazione comunale", continua, "diffida pertanto chiunque a proporsi come suo rappresentante attraverso telefonate, mail o lettere con richieste di contributo. Questa storia va avanti da alcuni giorni e vogliamo abbia fine immediatamente. Consigliamo inoltre, alle persone che vengono contattate, di segnalarcelo. Altri sono i modi per sostenere l’Hospice, ad esempio gli eventi che periodicamente organizziamo a favore della struttura, come la castagnata che avrà luogo il 18 ottobre di fronte alla Casa di Iris".

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini 2018 - 13 luglio

Venerdì Piacentini: numeri da record nonostante il grande caldo

PIACENZA – Anche il quarto e penultimo appuntamento con i Venerdì Piacentini ha visto la …