Home / Notizie / Cronaca / Julian Assange lascia l’ambasciata. Ma non si consegnerà

Julian Assange lascia l’ambasciata. Ma non si consegnerà

Assange lascerà l’ambasciata dell’Ecuador a Londra forse a causa di problemi di salute

Ha le valige pronte il creatore di Wikileaks Julian Assange, che da oltre due anni si è rifugiato all’ambasciata dell’Ecuador a Londra, per sfuggire all’arresto che lo vedrebbe, probabilmente, prima processato in Svezia per le accuse di stupro nei suoi confronti, e poi consegnato agli Stati Uniti, dove sopraggiungerebbe una richiesta di ergastolo a causa della pubblicazione sul suo sito di una enorme quantità di documenti diplomatici riservati. Secondo la portavoce di Wikileaks, Kristin Hrafnsson, Assange “è pronto a lasciare a qualsiasi momento, appena questo ridicolo assedio fuori cesserà e gli sarà garantito un passaggio sicuro”.
Secondo i media britannici l’uomo sarebbe intenzionato ad abbandonare l’ambasciata a causa dei suoi problemi cardiaci, anche se, in una conferenza stampa, Assange avrebbe affermato che le cause della sua partenza potrebbero non essere le stesse riportate dai media. Ma non si consegnerà: lo ha affermato Kristin Hrafnsson stessa quando le è stata posta la domanda.

Potrebbe interessarti

Persecuzioni e sassi contro la finestra dell’ex cognata. 60enne arrestato

Piacenza. Sarebbero due sessantenni piacentini, ex cognati, i protagonisti di una vicenda che si sarebbe …