Home / Notizie / Cronaca / Nel condominio 2 tonnellate di materiale esplosivo. Arrestati

Nel condominio 2 tonnellate di materiale esplosivo. Arrestati

Tre gli accusati, tra i quali anche un piacentino residente a Genova

Era già stato assemblato allo scopo di creare fuochi d’artificio l’ingente quantitativo di materiale esplosivo sequestrato a Rapallo e a Lavagna, in seguito ad un’indagine della polizia. Due tonnellate di materiali nascosti in un box del residence Eucaliptus (Rapallo) e in un condominio di via Borzone, a Lavagna: di questi, circa 600 chili erano stati sottratti nello scorso maggio in una cava di Moconesi. Sono tre gli arrestati per il possesso del materiale pericoloso: tra questi, oltre ad un 69enne di Taggia e ad un 38enne di Rapallo, anche un 31enne originario di Piacenza.
Il trentottenne, che oltretutto è accusato del furto messo all’opera lo scorso maggio, si trovava già in prigione al momento del sequestro per aver attentato ad un ispettore di polizia.

Potrebbe interessarti

Tamponamenti sull’autostrada A1. Una donna in gravi condizioni

Potrebbe essere la nebbia la causa dietro a una serie di tamponamenti verificatisi nel corso …