Home / Notizie / Cronaca / Tecnologia. Un salto indietro nel tempo per ricordare il C64
Tecnologia-Un-14890-piacenza.jpg

Tecnologia. Un salto indietro nel tempo per ricordare il C64

A cavallo degli anni ’80 fu il computer più venduto al mondo

Dimentichiamo per un momento gli attuali PC con le potenze a cui siamo abituati per giocare o per lavorare e facciamo un salto indietro di ben 32 anni. Era il gennaio del 1982 quando al CES di Las Vegas venne presentato il Commodore 64, che grazie ai suoi 17 milioni di pezzi venduti al mondo avrebbe contribuito a stabilire un record che nessun altro avrebbe mai potuto avvicinare. Erede del VIC20, il nuovo PC aveva caratteristiche che erano di tutto rispetto, infatti era dotato di un processore da 8 bit con frequenza da 1023 MHZ e 64 kb di RAM e il sistema operativo era Basic. Per molti fu il vero primo e proprio passo nel mondo dell’informatica che solo in quegli anni si stava iniziando imporre a livello casalingo. Il prezzo in Italia del C64 si aggirava intorno a un milione di lire ed era dotato anche di accessori come il lettore di cassette e floppy da 5.25″ che era opzionale. I videogiochi che furono sviluppati allora per la piattaforma furono tantissimi e mandarono in visibilio milioni di teenagers in tutto il mondo.
Per chi non avesse mai avuto la possibilità di usare e conoscere il C64, ha la possibilità di trovare siti e gruppi su Facebook che fanno capire come il suo mito è rimasto intatto nel corso degli anni. Molti invece sono ancora i nostalgici e ben pochi possono rivivere quelle emozioni con l’originale. Per chi non fosse dotato del mitico Commodore non disperi, poichè emulatori come il più noto Frodo 64 possono ridare ancora quelle vecchie emozioni e un senso di vintage anche ai più moderni PC.

Potrebbe interessarti

whatsapp-image-2017-11-06-at-21-11-35

Volontariato in Croce Rossa. C’è tempo fino a lunedì 20 novembre

PIACENZA – Diventare volontario Croce Rossa è un’esperienza che cambia la vita. Lo dicono tutte …