Home / Notizie / Cronaca / Pakistan, sposa l’uomo che ama, la famiglia la massacra

Pakistan, sposa l’uomo che ama, la famiglia la massacra

Era incinta di tre mesi ed è stata lapidata davanti a un tribunale

Si chiamava Farzana Parveen e aveva solo 25 anni la ragazza che pochi giorni fa è stata barbaramente uccisa a sassate all’esterno del tribunale di Lahore dalla stessa sua famiglia. La colpa della giovane che era incinta di tre mesi, era stata quella di aver sposato l’uomo che amava. Uno sgarbo insopportabile per i suoi familiari che l’hanno attesa all’esterno, prima sparandole e mancandola, poi mentre lei era a terra l’hanno lapidata.
Secondo il suo avvocato Rao Mohammad Kharal, Farzana era andata in tribunale appunto per testimoniare a favore del suo sposo, dato che la sua famiglia aveva accusato quella di suo marito di averla rapita per costringerla poi a sposarlo. Per questo suo coraggioso gesto, la ragazza è uccisa. Secondo la Commissione sui diritti umani solo nel 2013 in Pakistan sono state uccise 869 donne per i cosiddetti “delitti d’onore”. Ancora oggi purtroppo c’è da aggiungere che la legge pakistana concede il perdono da parte dei familiari delle vittime nei confronti degli stessi assassini, anche perchè spesso sono loro i carnefici di questi omicidi.

Potrebbe interessarti

Persecuzioni e sassi contro la finestra dell’ex cognata. 60enne arrestato

Piacenza. Sarebbero due sessantenni piacentini, ex cognati, i protagonisti di una vicenda che si sarebbe …